Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Manca la farina a Cuba, a rischio il pane per le famiglie

Manca la farina a Cuba, a rischio il pane per le famiglie

Per problemi di approvvigionamento. Tornano anche i blackout

ROMA, 26 febbraio 2024, 14:42

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Il governo di Cuba, attraverso il ministero dell'Industria alimentare, ha riconosciuto che, a causa della carenza di farina di frumento, non potrà garantire fino alla fine di marzo il pane offerto alla popolazione tramite il libretto di approvvigionamento.
    "Nei prossimi giorni la produzione del pane sarà gravemente colpita in ogni territorio, a causa dell'instabilità nell'approvvigionamento delle materie prime", ha spiegato il direttore commerciale dell'Empresa de Molineria (l'azienda statale produttrice di semole), Zaily Pérez Hernández, citato dal sito ufficiale Cubadebate.
    L'isola importa circa l'80% dei prodotti che consuma. E negli ultimi anni ha stretto accordi con Paesi alleati, come la Russia, per garantire l'ingresso della farina di frumento per fare il pane, alimento base della dieta cubana.
    Il Paese caraibico possiede cinque mulini per la lavorazione del gran o: tre all'Avana, uno a Santiago de Cuba (est) e un altro a Cienfuegos (sud-est). Al momento quest'ultimo è l'unico in funzione e produce solo 250 tonnellate di farina al giorno.
    Secondo Cubadebate, Cuba ha bisogno di 20mila tonnellate al mese solo per produrre il pane per il paniere familiare regolamentato.
    La crisi con la distribuzione del pane coincide con il ritorno dei blackout dovuti alla penuria di carburante negli ultimi due mesi.
    L'azienda statale Unión Eléctrica (Une) ha stimato che ieri si siano verificati interruzioni di energia simultanee in quasi il 32% dell'isola nelle ore pomeridiane e serali, orari di maggior consumo. Il tutto nel momento in cui il gioiello caraibico è colpito da una grave recessione economica, accentuata negli ultimi anni, oltre che dalle sanzioni Usa, anche dalla pandemia.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza