/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Economia della bellezza vale 500 miliardi, il 26% del Pil

Economia della bellezza vale 500 miliardi, il 26% del Pil

Studio Banca Ifis, cresciuta 16% nel 2022 , e dell'8% sul 2019

VENEZIA, 28 settembre 2023, 15:30

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

C'è sempre più Economia della Bellezza nel Pil italiano. A fine 2022, il contributo di questo particolare comparto economico - che rachiude le imprese della cultura, del Made in Italy di qualità, e quelle impegnate in progetti di responsabilità sociale e ambientale - si attestava al 26,1% del Prodotto interno lordo, quasi 500 miliardi di euro in valore, confermando la forte capacità di traino del sistema nazionale. Dopo il biennio della pandemia, l'Economia della Bellezza ha contribuito alla ripresa incidendo per il 56% dell'aumento del Pil nel 2022, e addirittura per il 33% dell'aumento rispetto al 2019, ultimo anno pre-Covid. È quanto emerge dall'edizione 2023 di "Economia della Bellezza", lo studio realizzato dall'Ufficio Studi di Banca Ifis nell'ambito di Kaleidos - il Social Impact Lab della Banca che promuove iniziative a favore di comunità e persone - con l'obiettivo di rappresentare l'eccellenza del Made in Italy. Il report è stato presentato oggi al Museo Fortuny di Venezia, in occasione della celebrazione dei 40 anni dalla fondazione di Banca Ifis. Le imprese attive nel campo della Bellezza sono cresciute in valore del 16%, 499 miliardi di euro rispetto ai 431 del 2021al 2021 e dell'8% rsul 2019,. Di fatto, una crescita più che doppia rispetto al resto del sistema produttivo italiano. Lo sviluppo è stato intenso su tutti i comparti: turismo culturale e paesaggistico e imprese sia design-driven, quelle guidate da una forte componente di design, sia purpose-driven, ovvero le imprese guidate da uno scopo sociale.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza