Mondo

Covid: il Brasile vaccinerà gli adolescenti tra 12 e 17 anni

Dopo che intera popolazione adulta avrà ricevuto almeno una dose

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Il Brasile inizierà a vaccinare contro il Covid-19 gli adolescenti di età compresa tra i 12 e i 17 anni, dopo che l'intera popolazione di età pari o superiore a 18 anni avrà ricevuto almeno una dose di vaccino. L'informazione è contenuta in un comunicato firmato dal ministero della Salute, dal Consiglio dei segretari statali alla sanità (Conass) e dal Consiglio dei segretari comunali alla sanità (Conasems).
    Il presidente del Conass, Carlos Lula, ha stimato che la prima dose verrà somministrata a tutti i brasiliani adulti entro un periodo da tre a cinque settimane, tra la fine di agosto e settembre.
    Non è stato comunicato quale vaccino riceveranno gli adolescenti. A giugno, Pfizer ha ricevuto dall'Agenzia nazionale per la vigilanza sanitaria (Anvisa) l'autorizzazione a vaccinare gli adolescenti a partire dai 12 anni. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA




        Modifica consenso Cookie