/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Borsa: Europa fiacca, si allenta la tensione su titoli di Stato

Borsa: Europa fiacca, si allenta la tensione su titoli di Stato

Future su Wall Street sempre positivi, petrolio in rialzo

MILANO, 27 settembre 2023, 12:58

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Le Borse europee si mostrano fiacche a metà giornata. I timori di nuovi rialzi dei tassi e prolungati nel tempo pesano sui listini. L'indice d'area, lo Stoxx 600, è piatto con l'immobiliare sotto pressione che sconta le incertezze legate alla cinese Evergrande. Restano invece positivi i future su Wall Street.
    Milano cede lo 0,28% (Ftse Mib 28.018 punti) con Mps maglia nera (-4,7%) con l'inseguirsi di voci di collocamento in Borsa di quote da parte del Mef. Giù anche Bper (-2,8%) e Banco Bpm (-2,1%) indicate ciclicamente come possibile architrave su cui costruire un terzo polo bancario. Debole Tim (-0,75%) con il cda chiamato rispondere alla richiesta di proroga da parte di Kkr.
    Di contro viaggia spedita Ferrari (+1,5%) .
    Tra le altre Piazze Francoforte perde lo 0,25%, mentre anche su ottobre l'indice di fiducia dei consumatori in Germania è in calo. Londra lascia sul terreno lo 0,35% mentre Parigi è piatta a -0,04%.
    Si allenta poi la tensione sui titoli di Stato con lo spread tra Btp e Bund stabile a 190 punti e il rendimento del decennale italiano al 4,68%.
    Quanto alle commodity sale il petrolio con il wti che punta 92 dollari al barile e il brent oltre i 95 dollari. Il prezzo del gas flette dell'1,8% a 39,6 euro.
    Fronte cambi l'euro si indebolisce ulteriormente e scambia a 1,0555 dollari.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza