/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Aborto: in mille al corteo di Milano, vogliamo tutele

Aborto: in mille al corteo di Milano, vogliamo tutele

Cori contro Giorgia Meloni 'basta mettere mano sui nostri corpi'

MILANO, 28 settembre 2022, 20:51

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Aborto libero sicuro e diritti.
    Molto di più di 194". E' lo scritta nera sullo striscione rosa che ha aperto il corteo della manifestazione organizzata stasera a Milano da 'Non una di meno' per la Giornata internazionale per l'aborto sicuro. Circa un migliaio le persone che hanno partecipato al corteo partito da piazza Duca d'Aosta e che sta attraversando la città fra cartelli e slogan espliciti: "Basta consigli, vogliamo tutele", "Né Stato né Dio sul corpo mio", "Basta mettere mano sui nostri corpi, non siamo vostre", "Il corpo è mio, decido io", "La donna partigiana ce lo ha insegnato, lottare per l'aborto non è reato".
    Durante il corteo, sfilato sotto il controllo della polizia di Stato e degli agenti della Polizia locale, scanditi anche cori contro Giorgia Meloni. Non a caso l'associazione 'Libera di abortire' aveva promosso la manifestazione sui social con lo slogan "Io non sono Giorgia. Sul mio utero decido io". Lo slogan di 'Non una di meno' era invece "Bell3 ciao! Pront3? Furios3?".
    Utilizzati anche fumogeni rosa, ma non si sono registrati momenti di tensione.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza