Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Farmaci antivirali innovativi, via al progetto Panviride

Farmaci antivirali innovativi, via al progetto Panviride

Finanziamento di 2 milioni di euro grazie al Pnrr

SASSARI, 23 febbraio 2024, 15:39

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un network pubblico-privato coordinato dal professor Marco Radi dell'Università di Parma si occuperà dell'identificazione e dello sviluppo di farmaci antivirali innovativi ad ampio spettro d'azione per la difesa dalle minacce virali emergenti. Lo stabilisce il progetto Panviride, del cui partenariato fa parte anche l'Università di Sassari.
    La Fondazione Inf-Atc, nata nell'ambito del Pnrr dedicato alle malattie infettive e alle minacce emergenti, ha annunciato il finanziamento di 2 milioni di euro per il progetto di ricerca farmaceutica multidisciplinare, che propone una risposta strategica e innovativa alle sfide virali emergenti mediante lo sviluppo di antivirali ad ampio spettro d'azione. Panviride permetterà di creare delle soluzioni terapeutiche flessibili, che possano agire tempestivamente per limitare la diffusione di virus emergenti e curare quelle malattie per cui non sono ancora disponibili terapie efficaci.
    Al progetto biennale partecipano, oltre al coordinatore, l'azienda farmaceutica italo-americana Virostatics, i cui laboratori si trovano a Tramariglio, e le Università di Perugia, Pisa, Salerno, Catanzaro e Sassari. Le competenze messe in campo dal Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Farmacia dell'ateneo sassarese saranno di tipo farmacologico, chimico-fisico, organico e biochimico, necessarie per lo sviluppo di farmaci innovativi.
    Il finanziamento consentirà al consorzio di reclutare giovani ricercatori, di valorizzare le ricerche già in fase avanzata ed esplorare promettenti approcci innovativi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza