Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Calcio: è morto Gigi Riva

Calcio: è morto Gigi Riva

Rombo di tuono aveva 79 anni, era ricoverato a Cagliari

CAGLIARI, 22 gennaio 2024, 20:49

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Gigi Riva è morto. Il bomber dello storico scudetto del Cagliari e capocannoniere della Nazionale era ricoverato dai ieri nel reparto di Cardiologia del Brotzu di Cagliari dopo aver accusato un infarto. Il 7 novembre scorso aveva compiuto 79 anni. Dal 2019 era il presidente onorario del Cagliari. Considerato il più forte attaccante azzurro del dopo guerra, era il detentore del record di gol segnati in nazionale: 35 in 42 presenze, un incredibile media di 0,83 gol a partita. 

Da sempre personaggio riservato e schivo, viveva in un appartamento nel centro di Cagliari e negli ultimi anni ha limitato anche le sue consuete passeggiate nelle vie centrali della città. I suoi vecchi compagni, molti dei quali vivono ancora a Cagliari, gli sono sempre stati vicini, da Tomasini a Brugnera, da Greatti a Reginato.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza