Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Calcio: Cagliari fuori da Coppa, ora in testa solo l'Ascoli

Calcio: Cagliari fuori da Coppa, ora in testa solo l'Ascoli

Undici sperimentale col Bologna, bene Capradossi e Kourfalidis

Cagliari subito fuori dalla Coppa Italia dopo la sconfitta con il Bologna. Ma il test ha dato indicazioni che potrebbero tornare utili giá dalla prossima gara di lunedì ad Ascoli: Capradossi ha superato l'esame e sará lui a occupare il posto che Goldaniga lascerà libero, a causa dell'infortunio, per circa un mese. Seconda certezza: Kourfalidis è pronto per entrare nelle rotazioni a centrocampo.
    E siccome il Cagliari spesso ha proprio bisogno di corsa e freschezza in mezzo al campo, Liverani ora sa di poter contare su una soluzione affidabile. "Vado via da Bologna - ha detto il mister a fine gara senza soffermarsi sui singoli - con un risultato purtroppo negativo ma tante certezze in più dai miei giocatori". Per il resto solite luci e ombre. La squadra, contro un avversario di categoria superiore, ha tenuto bene il campo.
    Rischiando addirittura di passare per primo in vantaggio con la traversa di Barreca. Non bene però lo sviluppo offensivo della manovra. Il Cagliari non si è mai reso pericoloso davanti con Lapadula ancora una volta solo e isolato. Con Pereiro da una parte e Millico dall'altra che non hanno mai trovato lo spunto per coinvolgere la punta. Bocciata ancora una volta, nel senso che non è stata nemmeno provata, la soluzione del possibile tandem Lapadula-Pavoletti: i due attaccanti si sono incrociati solo al momento della sostituzione. La teoria dei sostenitori del doppio bomber è che la presenza di Lapadula potrebbe fare bene a Pavoletti e che quella di Pavoletti potrebbe supportare Lapadula. Liverani pensa invece che per ora non ci siano i presupposti, e soprattutto gli equilibri giusti, per schierare insieme la coppia di punte. Da risolvere la questione portiere dopo l'infortunio di Ciocci: ancora da valutare la possibilità di ricorrere a uno svincolato con Aresti definitivamente secondo dietro Radunovic.
    Subito dopo il triplice fischio, testa al Del Duca. "Adesso - ha spiegato Liverani - dobbiamo dare continuità ad Ascoli, loro sono in fiducia e ben allenati. Si lavora subito per una sfida sicuramente probante per la quale vogliamo farci trovare pronti così da continuare la striscia positiva in campionato. Siamo all'inizio di un percorso, in ogni gara bisogna dimostrare il nostro valore. La gara dell'Ascoli a Genova e la vittoria di Bari dimostrano come i marchigiani e ogni avversario sia ostacolo difficile da superare".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie