Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Caro bollette: Comuni Nuorese a governo, "stato emergenza"

Caro bollette: Comuni Nuorese a governo, "stato emergenza"

Raccolta firme per petizione, far slittare scadenze pagamenti

Una petizione per chiedere al Governo nazionale lo stato di emergenza sul caro energia e una proroga dei pagamenti delle "bollette pazze" sino a settembre 2023 e con scadenze sino al 2024 "per dare il tempo al nuovo governo di azzerare le bollette pazze e i rincari speculativi".
    La propongono gli otto Comuni dell'Unione Barbagia, il Distretto rurale Barbagia e il Gal Barbagia -Mandrolisai-Gennargentu, nel Nuorese, in accordo con gli imprenditori e semplici cittadini.
    I moduli per la firma della petizione sono disponibili nell'Ufficio anagrafe degli otto comuni interessati: Olzai, Gavoi, Lodine, Ollolai, Sarule, Oniferi, Tiana e Ovodda. "Come amministrazioni comunali, Unione dei Comuni, Distretto rurale e Gal ci siamo uniti in questa raccolta firme per chiedere un immediato intervento dello Stato che riconosca lo stato di emergenza e allo stesso tempo sensibilizzare i cittadini che non ce la fanno più a pagare il costo dell'energia - spiega all'ANSA la sindaca di Olzai Maddalena Agus - Improvvisamente ci ritroviamo con delle bollette lievitate, in alcuni casi raddoppiate in altri triplicate e la situazione è diventata insostenibile per le famiglie, per gli imprenditori e per la stessa amministrazione pubblica. E' vero che c'è una guerra in atto ma c'è anche molta speculazione. Lo Stato trovi gli strumenti per intervenire e trovare una soluzione che evidentemente non possiamo trovare noi sindaci. Chiediamo inoltre - conclude la sindaca - una proroga di 12 mesi almeno sino a settembre 2023 e con scadenze sino al 2024, per dare il tempo al nuovo Governo di intervenire".
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie