Sardegna
  1. ANSA.it
  2. Sardegna
  3. Il cinema d'animazione trionfa al Sardinia film festival

Il cinema d'animazione trionfa al Sardinia film festival

Primo il libanese Fattouh, donne protagoniste con 5 premi

Al Sardinia Film Festival trionfa la nuova generazione dell'animazione. Primo premio all'opera "How my Grandmother became a chair" (Come mia nonna è diventata una sedia) del libanese Nicolas Fattouh. Vincitore del premio Pino Zac per il "Film ribelle" è invece il mini musical "The deceased" (Il deceduto) degli israeliani Avishai Simchovitch e Keren Or Zelingher. Donne protagoniste del SFF con cinque riconoscimenti complessivi, tra i quali, quello dedicato a Fusako Yusaki per il "Film che ama la sintesi", conquistato dall'italiana Milena Tipaldo grazie al suo "A body" (Un corpo).

Ancora corpi nella narrazione di "I call it home" (Io la chiamo casa) dell'iraniana Leila Ahang, a cui è stato assegnato il premio Osvaldo Cavandoli, destinato al migliore "One-person-film".Ad "Abandoned village" (Villaggio abbandonato), diretto da Mariam Kapanadze (Georgia) il riconoscimento intitolato a Manfredo Manfredi per il "Film che dà spazio al dubbio".

Al franco-colombiano Nieto è andato invece il premio Giulio Gianini per "Swallow the Universe" (Ingoia l'Universo). Premio Bruno Bozzetto per il "Film che ama gli animali e la natura" al greco "A sensual pill" (Una pillola sensuale) di Sam3. Mentre "Dans la nature" (Nella natura) del francese Marcel Barelli ha ricevuto il premio Guido Manuli.

Presentato in anteprima mondiale "Merry Christmas", un film di un minuto, proprio di Manuli. Altra première planetaria con "Amricord" ("Mi ricordo" in dialetto ferrarese), lavoro postumo di Giovanni Ferrari introdotto dalla nipote Giulia Negretto. Celebrato anche il ricordo di Fabrizio Bellocchio, un giovane appassionato di cinema d'animazione a cui è stato intitolato il premio per il "Film dal contenuto sociale", vinto da "The Seine's tears" (Le lacrime della Senna), girato da un collettivo di studenti-registi francesi. Tre Menzioni a "Pilar" (Olanda), "Mule" (Messico) e "Haboob" (Iran).

La giuria giovani, composta da cinquanta studenti di quattro istituti scolastici di Sassari e Olbia/Tempio, coordinata dal docente Stefano Sole, ha assegnato il primo premio "Giovani scuole" 2021 al corto sperimentale "Underwater love" (Amore subacqueo) realizzato da Andrea Falzone, Cristina Fiore e Veronica Martiradonna, allievi del CSC di Torino. La giuria giovani ha poi concesso una "menzione d'onore" al francese "Yallah!" . Ora si guarda già alla XVII edizione. L'idea è quella di istituire un comitato scientifico guidato dai grandi saggi dell'animazione. 
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie