Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Due pilastri', ricordati gli avvocati Trinchero e Vergnano

'Due pilastri', ricordati gli avvocati Trinchero e Vergnano

Incontro a Torino della Camera penale

TORINO, 23 febbraio 2024, 17:20

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Due avvocati che hanno onorato la toga. Due pilastri della nostra comunità. Due grandi amici". Con queste parole Roberto Capra, presidente della Camera penale del Piemonte occidentale, ha aperto oggi a Torino l'evento dedicato alla memoria di Roberto Trinchero e Gianluca Vergnano, figure molto conosciute e apprezzate negli ambienti giudiziari subalpini, morti nelle scorse settimane. L'incontro si è svolto in una delle maxi aule del Palazzo di giustizia. Colleghi e familiari dei due penalisti sono intervenuti alternando ricordi e aneddoti legati non solo alla loro attività professionale.
    Trinchero è deceduto per un attacco cardiaco il 20 gennaio.
    Aveva 74 anni ed era stato presidente della Camera Penale. "Un avvocato galantuomo", è stato definito. "Non sempre - ha osservato Capra - eravamo d'accordo. Ma ogni contrasto con lui si poteva risolvere dialogando, magari a cena. Con l'andare del tempo, confutando l'adagio secondo il quale si comincia incendiari e si diventa pompieri, diventò sempre più battagliero. Quando raccoglievamo le firme per la separazione delle carriere dei magistrati, era meraviglioso vederlo ai banchetti in via Roma a parlare con la gente indossando un cartello".
    Vergnano è morto il 26 gennaio, a 45 anni, per gli effetti di una grave malattia. "Era una persona - si è detto - che metteva allegria, un grande appassionato di sport. Porteremo dentro di noi il suo sorriso".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza