Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Giandujotto Igp, Caffarel chiede tavolo di confronto

Giandujotto Igp, Caffarel chiede tavolo di confronto

Presidente consiglio regionale allo stabilimento di Luserna

TORINO, 28 novembre 2023, 13:33

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un tavolo di confronto sul riconoscimento del Giandujotto Igp che coinvolga le istituzioni, le aziende e gli artigiani per trovare "una soluzione condivisa" che "possa valorizzare e tutelare la filiera del cioccolato di Torino e del Piemonte. E' la richiesta formale che Benedict Riccabona, ceo di Lindt & Sprungli Italia, ha presentato oggi al presidente del Consiglio regionale del Piemonte, Stefano Allasia, in visita allo stabilimento Caffarel di Luserna San Giovanni (Torino). In quella fabbrica viene prodotto il celebre 'Gianduia 1865. L'autentico Gianduiotto di Torino', registrato come marchio storico di interesse nazionale presso il ministero delle Imprese e del Made in Italy.
    Con Allasia a Luserna c'erano il sindaco Duilio Canale, il consigliere della Città Metropolitana di Torino e assessore di Luserna Enrico Delmirani e il vicepresidente dell'Unione dei Comuni del Pinerolese Mauro Vignola. "Ribadisco la volontà - afferma Allasia - di fare in modo che non si aprano contenzioni inutili e dannosi. Sto continuando a adoperarmi, coinvolgendo anche le amministrazioni locali, perché si rilanci il dialogo tra tutti gli attori coinvolti. Non possiamo permettere che un'eccellenza del nostro territorio possa diventare motivo di scontro che rischia di mettere in cattiva luce tutto il comparto e la filiera, facendo perdere di credibilità il nostro Paese e facendo allontanare clienti avvicinandoli ad altri prodotti con eventuali perdite di fette di mercato. Una soluzione che raccolga le istanze di tutti è possibile", conclude Allasia.
    Benedict Riccabona ha ribadito che Caffarel "non è contraria al riconoscimento del Giandujotto Igp e non vuole imporre l'uso del latte nella ricetta, come erroneamente riportato da alcuni.
    Il nostro punto riguarda le denominazione del prodotto e la tutela del nostro marchio 'Gianduia 1865'
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza