Percorso:ANSA > Nuova Europa > Altre News > Energia: Scoccimarro, idrogeno è nuova frontiera per Fvg

Energia: Scoccimarro, idrogeno è nuova frontiera per Fvg

Prosegue progetto nel Nord Adriatico con Croazia e Slovenia

27 settembre, 14:56
(ANSA) - TRIESTE, 27 SET - "Lo sfruttamento delle opportunità legate all'idrogeno è la nuova frontiera in campo energetico nell'attuale situazione geopolitica e la Regione Friuli Venezia Giulia continuerà a collaborare con Slovenia e Croazia per lo sviluppo di questo settore nevralgico". Lo ha sottolineato, oggi a Nova Gorica (Slovenia), l'assessore regionale all'Energia, Fabio Scoccimarro, alla seconda conferenza Hydrogen Ecosystem North Adriatic 2022 co-organizzata da Clean Hydrogen partnership e Hycubes, che prosegue il cammino avviato lo scorso anno, quando sono state gettate le basi per una Valle dell'idrogeno del Nord Adriatico su scala transnazionale. Tra i presenti anche il segretario di Stato all'ambiente della Slovenia Uros Vajgl, il delegato del Ministero dell'economia e dello sviluppo sostenibile della Croazia Vjekoslav Jukic e il vicepresidente di Confindustria Udine Anna Mareschi Danieli. "Stiamo elaborando una visione di medio e lungo periodo per lo sviluppo di un'economia su scala macroregionale basata sull'idrogeno - ha puntualizzato Scoccimarro - è possibile produrre idrogeno da fonti rinnovabili quali fotovoltaico ed eolico ed è possibile estendere la capacità di stoccaggio. L'idrogeno riveste il cruciale ruolo di acceleratore nella transizione energetica". La scorsa settimana, ha aggiunto Scoccimarro, "è stata presentata la proposta progettuale North Adriatic Hydrogen Valley nel quadro del Programma quadro di ricerca e innovazione Horizon Europe. Una proposta che punta a decarbonizzare i settori di trasporti, industria ed energia pensata per essere un forte catalizzatore di investimenti privati. Inoltre, la collaborazione tra enti scientifici e di ricerca e comparto produttivo sarà fornita di un sostegno condiviso alla formazione di qualificati profili professionali, che aprirà a nuove possibilità occupazionali". La Regione - ha concluso - "continuerà a investire convintamente per far decollare questo progetto comune che darà vita a un ecosistema industriale, economico e sociale nel Nord Adriatico". (ANSA).

© Copyright ANSA - Tutti i diritti riservati