Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Armi comuni e riproduzione Kalashnikov in casa, denunciato

Armi comuni e riproduzione Kalashnikov in casa, denunciato

Digos e Squadra Mobile Fermo, verifica su utilizzo in rapine

FERMO, 07 dicembre 2023, 17:37

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Un marocchino 20enne, residente a Fermo, è stato denunciato all'Autorità giudiziaria per detenzione illegale di armi e munizionamento da parte della Digos e della Squadra mobile della Questura di Fermo. Gli agenti hanno sequestrato armi comuni da sparo, un fucile calibro 12, una riproduzione in metallo di un fucile d'assalto kalashnikov, due scacciacani prive di tappo rosso, più di 250 cartucce di vario calibro per armi lunghe e per pistola, un cuscino in gomma piuma con circa 30 fori con bordi bruciati, un arco professionale e delle ogive deformate frutto delle detonazioni.
    Questo arsenale è stato rinvenuto il 2 dicembre scorso, in un'abitazione di Fermo attualmente in uso al 20enne. La Polizia di Stato sospetta che le armi recuperate potrebbero essere utilizzate per compiere rapine, in quanto il ragazzo, risulta già gravato da numerosi precedenti specifici per rapina e reati connessi. L'attività investigativa prosegue per verificare il coinvolgimento del giovane e di soggetti a lui collegati in altre situazioni penalmente rilevanti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza