Marche
  1. ANSA.it
  2. Marche
  3. Primarie Ancona: Simonella per "città attrattiva e accessibile"

Primarie Ancona: Simonella per "città attrattiva e accessibile"

Continuità sì, ma adeguarsi a post pandemia, inflazione e guerra

(ANSA) - ANCONA, 26 NOV - Un'Ancona "attrattiva", "accessibile" e che "non lasci indietro nessuno". E' il progetto di città perseguito da Ida Simonella, candidata sindaco alle primarie del centrosinistra che si tengono domenica 27 novembre nel capoluogo marchigiano. Simonella, assessore (al secondo mandato) a Porto e Piano Strategico si pone in una linea di continuità con l'attuale amministrazione guidata dalla sindaca Pd Valeria Mancinelli e deve affrontare Carlo Pesaresi, sullo sfondo del 'Progetto Ancona', alleanza di centrosinistra e civiche. Nessuno dei due è iscritto al Pd. "Mi candido anche perché bisogna completare un imponente programma di lavori pubblici - dice all'ANSA -, tra Bando Periferie (alle fasi finali), Iti Waterfront e Pnrr, sul quale siamo ad un punto di svolta. In totale abbiamo 80 milioni di euro di opere da mettere a terra". Come assessore, Simonella rivendica i "conti a posto" dei bilanci comunali e il risanamento di quelli delle partecipate. E poi continuità si, ma "ci sono tante cose da riaggiornare" alla luce delle emergenze di questi anni: la pandemia con le sue conseguenze economiche, la guerra in Ucraina, l'inflazione e il caro energia. E ancora "l'accelerazione sulla transizione ecologica e lo sviluppo sostenibile". Bisogna spingere sulle manutenzioni, "anche se abbiamo fatto il possibile". Tra i punti cardine del suo programma "lo sviluppo e il lavoro" e "l'attenzione ai deboli", tema che condivide con il competitor Pesaresi. Sviluppo e lavoro si ottengono anche "rendendo la città più attrattiva, cioè in grado di attrarre investimenti dall'esterno", sfruttando tutte le potenzialità economiche del porto, portando a termine i progetti per il recupero del Mercato delle Erbe e del rinnovo del Mercato del Piano. L'accessibilità è legata soprattutto alla mobilità dolce e sostenibile. Tra le possibilità di sviluppo, Simonella punta sul turismo, un progetto già avviato e che sta dando "importanti risultati". Infine, una riflessione sul ruolo di Ancona quale capoluogo di regione, mai perfettamente centrato: "deve essere un ruolo di servizio per l'intero territorio marchigiano" per , sanità, infrastrutture e istituzioni. (ANSA).
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA



        Vai al Canale: ANSA2030
        Vai alla rubrica: Pianeta Camere


        Modifica consenso Cookie