Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Uccisa e gettata in carello, affidata perizia psichiatrica

Uccisa e gettata in carello, affidata perizia psichiatrica

Dovrà stabilire se imputato era capace di intendere e di volere

ROMA, 28 febbraio 2024, 15:31

Redazione ANSA

ANSACheck

Il tribunale per i Minorenni di Roma ha affidato incarico per svolgere una perizia psichiatrica per il minorenne di origini cingalesi che il 28 giugno scorso ha ucciso Michelle Maria Causo, la 17enne uccisa e lasciata su un carrello della spesa a Roma. I giudici hanno dato ai periti Stefano Ferracuti di Roma e Giuseppe Sartori di Padova sessanta giorni per completare l'attività che dovrà stabilire se il giovane era capace di intendere e di volere al momento del fatto e la sua pericolosità sociale. Il pm ha, quindi, chiesto ed ottenuto la proroga della misura cautelare fino al 3 settembre.
    Il processo è stato aggiornato al prossimo 29 maggio, in quella data verrà ascoltato l'imputato, e per la discussione al 5 giugno. Oggi in aula era presente il padre della ragazza, assistito dall'avvocato Antonio Nebuloso mentre l'imputato era collegato in videoconferenza dal carcere di Treviso.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza