Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Stanislav Kochanovsky sul podio a Santa Cecilia con Čajkovs

Stanislav Kochanovsky sul podio a Santa Cecilia con Čajkovs

Il 15 febbraio concerto per violino con la solista Maria Dueñas

ROMA, 14 febbraio 2024, 16:21

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Appuntamento con la grande musica russa a Santa Cecilia il 15 febbraio alle 19.30 - repliche il 16 alle 20.30 e il 17 alle 18 - e con il direttore Stanislav Kochanovsky, regolarmente ospite dell'Accademia fin dal 2014.
    Kochanovsky, classe 1981, ha maturato una profonda conoscenza del repertorio sinfonico e operistico durante i suoi anni come direttore del Teatro Michajlovskij di San Pietroburgo e della State Safonov Philharmonic Orchestra.
    Insieme a lui, al suo debutto ceciliano, si esibirà la giovanissima violinista Maria Dueñas, nata nel 2002 a Granada e scoperta all'età di soli dodici anni da Marek Janowski, che nel 2014 la diresse in un concerto sul podio della San Francisco Symphony. A Santa Cecilia interpreterà uno dei concerti più amati del repertorio, il Concerto per violino di Čajkovskij.
    Composto nel 1878, la composizione è ricchissima di inventiva melodica, con un'orchestrazione magistrale ed è tra le pagine più virtuosistiche mai scritte per lo strumento. La serata verrà aperta dal Capriccio spagnolo di Rimskij-Korsakov.
    Chiude il concerto la Terza Sinfonia di Rachmaninoff, scritta a Lucerna tra il 1935 e il '36, e che risente di quel sentimento di acuta nostalgia per la patria che Rachmaninoff aveva abbandonato nel 1917 e che non rivide più. La prima esecuzione ebbe luogo nel 1936 con la Philadelphia Orchestra diretta da Leopold Stokowski.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza