Oltre 40 buoni propositi per le aree rurali

Al via il percorso partecipativo del Patto Rurale

Redazione ANSA

BRUXELLES - Oltre 40 impegni per affrontare questioni specifiche delle comunità e delle aree rurali e dare un futuro anche a questi territori. Sono quelli presentati dai partecipanti alla prima conferenza del Patto rurale, oltre 450 tra responsabili politici nazionali e locali del Comitato europeo delle regioni, oltre alle parti sociali ed economiche, nei giorni scorsi a Bruxelles. Inizia quindi ufficialmente un percorso partecipativo che vuole portare a definire una strategia concreta attraverso uno strumento che include tutti i livelli di governo.

La Commissione europea farà la sua parte facilitando il lavoro del Patto rurale, contribuendo a monitorare i progressi e lanciando l'Osservatorio rurale dell'Ue fra le altre cose. Il Comitato, tra le prime istituzioni a chiedere l'istituzione del patto, contribuirà ai lavori monitorando l'impatto delle nuove proposte legislative, promuovendo il coordinamento sul terreno e sostenendo la partecipazione di tutti.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Ultimo aggiornamento: