Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Marche: sfruttare al meglio le risorse Ue a disposizione

Marche: sfruttare al meglio le risorse Ue a disposizione

Corazza, fondamentale dialogo con imprese e territori

ANCONA, 05 aprile 2023, 10:51

Redazione ANSA

ANSACheck

Marche: sfruttare al meglio le risorse Ue a disposizione - RIPRODUZIONE RISERVATA

"Le Marche sono un attore fondamentale e stanno facendo un ottimo lavoro, occorre valorizzare maggiormente le sinergie tra i fondi strutturali, il Pnrr, con i prestiti della Banca Europea per gli Investimenti, il ruolo della Banca Depositi e Prestiti. L'appuntamento di oggi è un'occasione di confronto per rafforzare questa azione.

Bisogna sfruttare al meglio le risorse e per questo è fondamentale il dialogo con i rappresentanti delle imprese". Lo ha detto Carlo Corazza, direttore dell'ufficio del Parlamento Europeo in Italia, durante l'evento "Opportunità europee per il rilancio delle Marche: Next Generation Eu, Pnrr, Fesr, Fse+ e Bei", ad Ancona.

Un evento per illustrare e approfondire gli effetti positivi dei finanziamenti Ue e le potenzialità per il territorio. Un' "opportunità senza precedenti" per le Marche, è stato detto, che non è solo scandita dai fondi europei della nuova programmazione 2021-2027 ma comprende anche il Pnrr che riguarda le Marche. Si tratta di 1,7 miliardi per 4.800 progetti in avvio o in corso tra enti locali, Università o enti di ricerca, Aziende ospedaliere, Ordini professionali e Camera di Commercio. Da aggiungere a miliardo e più tra Fesr, Fse+ e Poc che la Regione ha illustrato ai territori nei mesi scorsi.

"Il nostro compito - ha spiegato l'assessore regionale al Bilancio, Goffredo Brandoni - era superare le criticità, risolvere gli errori emersi nella precedente programmazione. Una mole di risorse senza precedenti chiede una sburocratizzazione generale e bandi più semplici con l'obiettivo di spendere bene e nel minor tempo possibile le risorse a disposizione". Tra le istanze più sentite dalle aziende, quella dell'accesso al credito. "Uno sforzo nello sforzo - secondo Brandoni -, dovevamo andare oltre l'erogazione dei fondi in conto capitale e così abbiamo pensato a un mix di interventi: l'erogazione di prestiti a tasso zero alle imprese, garanzie su finanziamenti bancari e l'abbattimento dei costi di interesse e costi di garanzia. Sono previsti 91 milioni di euro che saranno erogati da un soggetto unico. Presto sarà indetta una gara d'appalto per individuare il gestore".

Intanto fino a dicembre, saranno calati sul territorio 376 milioni. "Riguardano la vecchia programmazione - ha precisato Andrea Santori, presidente di Svem, il braccio operativo della Regione Marche per i finanziamenti europei - che deve essere liquidata entro il 31 dicembre altrimenti questa somma sarà perduta. La precedente amministrazione non aveva ben seguito i bandi pubblicati e così, quando ci siamo insediati, abbiamo redatto un programma di attività per liquidare tutto e rispettare gli impegni: fino a giugno la Regione pagherà bandi per 100 milioni, da giugno a dicembre ne pagherà 276". Nel corso dell'evento hanno preso parola anche Andrea Putzu, consigliere regionale e membro del Comitato delle Regioni - Regione Marche, Gelsomina Vigliotti, vicepresidente della Bei in videocollegamento, e la vicepresidente del Parlamento Europeo, Pina Picierno, con un videomessaggio. L'evento, moderato dalla giornalista Barbara Capponi, è terminato con una tavola rotonda che a cui hanno partecipato i rappresentanti delle categorie, l'assessore regionale alla Cultura Chiara Biondi, e le eurodeputate Alessandra Mussolini e Beatrice Covassi.

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.