Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Blanchett al Parlamento, 'esternalizzare migranti disumano e dannoso'

Blanchett al Parlamento, 'esternalizzare migranti disumano e dannoso'

L'avvertimento lanciato dall'ambasciatrice Unhcr all'Eurocamera

08 novembre 2023, 16:03

Redazione ANSA

ANSACheck

Blanchett al Parlamento, 'esternalizzare migranti disumano e dannoso ' © ANSA/EPA

BRUXELLES - Le pratiche di esternalizzazione della gestione della migrazione sono "politiche inefficaci e disumane" che hanno "sprecato miliardi di dollari dei contribuenti" e sono ormai "un approccio screditato e in gran parte abbandonato". Lo ha sottolineato l'attrice australiana e ambasciatrice di buona volontà per l'Unhcr, Cate Blanchett parlando all'Eurocamera. "Mi chiedo se coloro che ora mettono in dubbio la Convenzione sul diritto d'asilo abbiano mai incontrato un rifugiato o sono stati costretti ad affrontare il costo umano di politiche dannose come l'esternalizzazione", ha accusato l'attrice parlando all'Assemblea.

"Come australiana, posso dirvi che abbiamo imparato a nostre spese il devastante tormento fisico e mentale che i rifugiati hanno subito mentre erano rinchiusi in mare aperto. I danni psicologici subiti da coloro che li sorvegliavano. I miliardi di dollari di denaro dei contribuenti sprecati per un approccio ormai screditato e in gran parte abbandonato. E, mi permetto di dire, la vergogna e il rimpianto che molti di noi provano per queste politiche inefficaci e disumane", ha sottolineato l'ambasciatrice di Buona volontà per l'Agenzia dell'Onu per i rifugiati.

"Non nego che la situazione sia complessa. Ma questa è l'Unione Europea, e affrontare le sfide di sfollamento forzato e dei movimenti misti richiede unità, cooperazione internazionale, risorse e un lavoro paziente e compassionevole per affrontare le molteplici e sovrapposte ragioni per cui le persone si spostano", ha rimarcato l'attrice australiana.

"Il mio appello a questo Parlamento è quindi triplice: In primo luogo, l'Ue si concentri sulla loro protezione e non sul rafforzamento delle frontiere; in secondo luogo, in qualità di rappresentanti dei cittadini europei, vi prego di ricordare ai vostri elettori che i Paesi a basso e medio reddito ospitano la stragrande maggioranza - quasi il 90% - di tutti gli sfollati forzati. Portate loro questo messaggio; in terzo luogo, continuate a sviluppare l'orgogliosa tradizione di sostegno umanitario dell'Ue, garantendo al contempo che i finanziamenti per lo sviluppo vadano ai Paesi ospitanti e ai rifugiati".

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza

ANSA Corporate

Se è una notizia,
è un’ANSA.

Raccogliamo, pubblichiamo e distribuiamo informazione giornalistica dal 1945 con sedi in Italia e nel mondo. Approfondisci i nostri servizi.