Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Capitale libro: sindaca di San Mauro Pascoli 'scioccata'

Capitale libro: sindaca di San Mauro Pascoli 'scioccata'

'Nominata una cittadina che non ha neppure una biblioteca'

CESENA, 13 febbraio 2024, 13:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sono costernata e scioccata da questa decisione di nominare capitale del libro 2024 una cittadina che non ha neppure una biblioteca. Il tutto con una procedura a dir poco da censurare. Evidentemente c'è chi ha voluto forzare la mano su questa decisione". Così all'ANSA la sindaca di San Mauro Pascoli, Luciana Garbuglia, sulla designazione di Taurianova, comune della provincia di Reggio Calabria, a Capitale italiana del libro 2024, preferendola agli altri quattro comuni in lizza: Trapani, Grottaferrata, Tito e San Mauro Pascoli.

La sindaca paventa ricorso nei confronti della decisione assunta dalla giuria nominata dal ministero della Cultura considerando che la designazione di Taurianova come Capitale del libro era stata anticipata dal sottosegretario Claudio Durigon basandosi su una informazione avuta dal sindaco Rocco Biasi. "Sono in contatto con gli altri sindaci dei comuni esclusi. Abbiamo già inviato al ministro Sangiuliano una lettera in cui chiediamo chiarimenti sull'accaduto. Valuteremo assieme nelle prossime ore come comportarci". La nomina a capitale del libro non ha solamente un valore culturale e sociale, ma anche un risvolto economico: alla vincente va infatti un finanziamento di 500mila euro per progetti destinati a promuovere la lettura.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza