Vacanze, 'Che bella scoperta'. La guida che indica 100 buone ragioni per visitare il Salento

L'elenco dei luoghi, delle tradizioni, delle delizie e delle emozioni che può offrire il territorio vicino Lecce

Redazione ANSA

La Guida “Che bella scoperta!” nasce con l’obiettivo di raccontare il Salento in maniera organica e innovativa. Un viaggio tra cose note, alcune meno e altre addirittura sconosciute anche agli stessi salentini: "Una scelta che rende le informazioni e la narrazione del territorio che coincide con la provincia di Lecce adatte ad essere raccontate anche e soprattutto ai salentini, oltre che ai turisti e a tutti coloro che, per svariate ragioni, vengono a visitarlo e a viverlo", spiega l'autore della guida, l'economista Romualdo Mazzocco.

La guida si propone di raccontare l’ampiezza e la varietà del Salento con "un approccio il più ampio possibile", articolato in 100 voci, divise per: Luoghi, Tradizioni, Delizie ed Emozioni.

Luoghi nel significato più ampio del termine, dai singoli paesi ai musei alle chiese, meglio se poco battuti e poco esplorati. Come la Basilica di Santa Croce, simbolo di Lecce, e che "ha avuto natali un po' travagliati". Le Tradizioni, invece, guardano alla storia del territorio, giunta ai giorni nostri, nel rispetto della cultura e dei valori che negli ultimi anni hanno destato l’interesse di molti. Tra le varie elencate nella guida, la terracota di Cutrofiano, piccolo comune al centro della provincia di Lecce e noto per la lavorazione della terracotta. Le Delizie, poi, comprendono l’intera offerta enogastronomica del territorio salentino, dai prodotti tipici ai vitigni. 

Un numero di voci, che consente di immaginare un racconto del territorio inedito e “destagionalizzato”, fuori da logiche esclusivamente turistiche "ma che consente a tutti i fruitori, salentini e no, di andare alla scoperta di situazioni, eventi e luoghi che trovano la loro piena realizzazione ed attuazione anche in periodi diversi da quello estivo, ma altrettanto caratterizzanti il territorio", spiega Mazzocco.

"Che bella scoperta!” è una collana editoriale: dal Salento il progetto si estenderà ad altri territori, tanto che le prossime edizioni, pubblicate nel 2023, saranno dedicate alla Puglia, alla Campania, alle Marche e alla Lombardia.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie