Mercedes CLS, con il facelift e AMG Line di serie è ancora più sportiva

Ora anche con motore diesel ibrido da 285 CV e tecnologia al top

Redazione ANSA ROMA

Un design ancora più sportivo segnato dall'AMG Line di serie, con tecnologia al top e motori più performanti. È la nuova Mercedes CLS, giunta alla terza generazione e che ora ha subito un facelift di metà carriera.
    Sono tante le novità introdotte con il restyling e si notano già ad un primo sguardo, a cominciare dalla nuova mascherina del radiatore e dal paraurti, pensati per accentuare ulteriormente il dinamismo della coupé a quattro porte della Stella.
   

Anche l'abitacolo è stato aggiornato, con combinazioni di pelle e inserti oltre al volante che è di nuovissima generazione. In particolare il volante sfrutta il principio capacitivo per riconoscere le mani del conducente. Nella corona si trova un inserto a sensori bizona che registrano se viene afferrato, quindi non è più necessario effettuare un movimento di sterzata per segnalare ai sistemi di assistenza alla guida che il conducente ha il controllo dell'auto. Ciò aumenta il comfort di comando nella guida parzialmente autonoma.
    Ma grandi novità sono presenti anche sotto al cofano con l'introduzione del nuovo motore diesel OM 654 M di 2 litri a 4 cilindri, lanciato a marzo 2021, con alternatore-starter integrato di seconda generazione e rete di bordo a 48 V. La CLS 300 d 4MATIC dispone di una trazione mild-hybrid e garantisce consumi davvero eccezionali (5,8-5,5 l/100 km) con emissioni di CO2 combinate di 153-144 g/km. La potenza erogata è di 265 CV (195 kW), oltre a 20 CV (15 kW) di effetto boost elettrico con una velocità massima di 250 Km/h e un'accelerazione da 0 a 100 Km/h di 6,4 secondi.
  

Nuova Mercedes CLS con il facelift look più sportivo e tanta tecnologia

  Abbiamo avuto modo di provare la nuova CLS in un test drive che ci ha condotto alla fiera di Auto e Moto d'Epoca di Padova dove Mercedes ha festeggiato i 25 anni della SLK e ha portato una antesignana delle vetture elettriche: la 190 E Elektro della fine degli anni '80, oltre all'ultima nata EQS. Nel corso del test drive abbiamo potuto toccare con mano la grande maneggevolezza e comodità di questa coupé a 4 porte divoratrice di chilometri e dai bassi consumi: con la 300 d 4 MATIC a 130 km/h in autostrada si riesce a percorrere circa 20 km con un litro di gasolio.
    La nuova CLS è disponibile in due allestimenti, Premium e Premium Plus, per un look dal taglio sportivo già dalla versione di ingresso. Oltre allo styling AMG, la Premium offre tra gli equipaggiamenti di serie la smartphone integration, il Pacchetto Memory e il Sound System Surround Burmester. La Premium Plus si presenta più ricca, con una dotazione high-end che aggiunge, oltre a quanto già disponibile sulla versione Premium, numerose novità tra cui l'head-up display, il climatizzatore automatico con tre zone, l'MBUX con Interior Assistant Gesture Control, il tetto scorrevole elettrico in cristallo, il pacchetto Energizing e l'Urban Guard.
    La CLS naturalmente c'è anche in versione AMG con un motore a benzina 3 litri che eroga 435 CV (320 kW) oltre a 22 CV (16 kW) di effetto boost e 250 Nm di coppia momentanee in più alimentando anche la rete di bordo a 48 V. La CLS 53 4MATIC+ accelera da 0 a 100 Km/h in 4,5 secondi e ha una velocità massima limitata a 250 Km/h. "Dal lancio della prima generazione, nel 2004 - ha spiegato Eugenio Blasetti, responsabile comunicazione di Mercedes-Benz Italia - la casa di Stoccarda ha venduto 450 mila CLS nel mondo, di cui 15 mila in Italia, e nel corso del 2020 la Cina è stato il più grande mercato, seguita da Corea del Sud, Stati Uniti e dalla Germania. Il fattore che incide maggiormente sulla motivazione all'acquisto da parte dei clienti è il design, che ne enfatizza la sportività".
    I prezzi partono da 88.514 euro per la CLS 300 d 4MATIC Mild hybrid. 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
Modifica consenso Cookie