ANSAcom
ANSAcom

Stop agli sprechi, Michelin suggerisce cambio gomme a 1,6 mm

Si eviterebbero emissioni 6,6 milioni di tonnellate CO2 all'anno

ROMA ANSAcom



Cambiare le gomme con eccessivo anticipo rispetto alla fine della loro vita va esattamente nella direzione opposta rispetto ai concetti di economia circolare che sono tra i 'punti fermi' della strategia ambientale di Michelin.
    Lo ha sottolineato il presidente e Ad di Michelin Italiana Simone Miatton durante la presentazione del Bilancio di Sostenibilità 2021, affermando che sostituire le gomme prima di arrivare a 1,6 mm di profondità del battistrada "non rappresenta solo uno spreco e un danno economico per l'automobilista ma è anche negativo per l'ambiente".
    Per questo motivo la Casa di Clermond Ferrant ha avviato da tempo un'azione di sensibilizzazione nei confronti degli organi comunitari perché si arrivi a uniformare a 1,6 mm i limiti di legge in tutto il Continente. E soprattutto perché si arrivi a prove di omologazione che tengano conto anche delle risposte delle coperture in tali condizioni limite. in modo che l'utente abbia la certezza di acquistare pneumatici che sono sicuri e performanti nell'intero arco di vita. Un'azione, segnala Michelin, che ha già ottenuto dei risultati in quanto è stato introdotto il principio di 'test su pneumatici usurati' all'interno della proposta di normativa europea, la General Vehicle Safety Regulation.
    Un gruppo di lavoro che è stato istituito presso la Commissione economica per l'Europa delle Nazioni Unite per definire le procedure per realizzare questi test, i pneumatici di riferimento e le soglie di performance da rispettare. Lo scopo di questa iniziativa è triplice: stimolare il costante miglioramento della sicurezza degli automobilisti, dell'impronta ecologica di tutta l'industria dei pneumatici e del potere d'acquisto dei consumatori. Secondo, infatti, i risultati di una ricerca effettuata da Ernst&Young e commissionata da Michelin "un uso corretto e consapevole, che prevede la sostituzione dei pneumatici a 1,6 mm anziché a 3 mm, permetterebbe di evitare lo smaltimento di 128 milioni di pneumatici all'anno in Europa, ottenendo una riduzione delle emissioni di CO2 fino a 6,6 milioni di tonnellate e con un risparmio per gli automobilisti europei fino a 6,9 miliardi di euro all'anno".

In collaborazione con:
Michelin

Archiviato in


Modifica consenso Cookie