ANSAcom
ANSAcom

Ducati: WDW, archiviata edizione 2022 si guarda al futuro

Domenicali, 'Race of Champions' è stato sogno divenuto realtà

MISANO ADRIATICO ANSAcom

Dalla grande parata con migliaia di Ducati alla 'Race of Champions', passando per le prove in pista e le feste a ritmo di musica, l'edizione 2022 del World Ducati Week, noto agli appassionati semplicemente come WDW, ha chiuso il sipario con un occhio puntato al futuro. La parata andata in scena nel corso del primo dei tre giorni di programma, è stato il momento simbolico che ha sancito il ritorno per tanti Ducatisti, a quattro anni dall'ultima edizione.
    Il chilometrico serpentone, con una partecipazione da record, ha coinvolto tutta la Riviera nel segno di 'Let's Ride As One', il motto dell'evento. La carovana è arrivata nella serata di venerdì al Samsara Beach di Riccione per una festa con la musica del noto DJ Benny Benassi. Il cuore del WDW, dentro al Misano World Circuit 'Marco Simoncelli', ha offerto per tutto il fine settimana esperienze in pista, fianco a fianco con i piloti Ducati e ai manager della casa di Borgo Panigale. Alcuni fortunatissimi hanno avuto la possibilità di partecipare alla 'WDW MotoX2 Experience' con un pilota d'eccezione, Pecco Bagnaia che, a sorpresa, ha voluto fare un regalo unico ai suoi fan, affiancandosi a Franco Battaini nella guida della biposto.
    Durante il fine settimana all'insegna del 'rosso Ducati', centinaia di ducatisti hanno potuto testare le proprie moto nelle tante track session tra rettilineo, Quercia, Tramonto e Curvone, salire in sella alle Panigale V4 messe a disposizione dalla casa di Borgo Panigale, far controllare il set-up delle proprie moto dai tecnici Ducati, oppure, ancora, fare un giro in pista su 'taxi' Lamborghini e Audi guidati da piloti professionisti, partecipare ai talk.
    Molto apprezzata dagli appassionati anche l'area Adventure, adiacente al circuito, dedicata a tutti gli amanti del fuoristrada, compresi Danilo Petrucci e Jack Miller che si sono esibiti sullo sterrato. In quest'area la casa di Borgo Panigale ha messo a disposizione dei fuoristradisti Ducati DesertX, Scrambler Desert Sled e Multistrada V4. Nella stessa zona è stato possibile osservare da vicino la Audi RS Q e-tron della Parigi Dakar e la DesertX con livrea ispirata Audi.
    L'evento clou del programma, ovvero la 'Lenovo Race of Champions', ha visto sfidarsi, sabato, 21 piloti Ducati impegnati nei campionati MotoGP, Superbike e Supersport. A sfidarsi, tra gli altri, Pecco Bagnaia, Jack Miller, Johann Zarco, Jorge Martin, Enea Bastianini, Fabio Di Giannantonio, Luca Marini, Marco Bezzecchi, Michele Pirro, Danilo Petrucci, Alvaro Bautista, Michael Ruben Rinaldi, Nicholas Spinelli e Oliver Bayliss.
    "È stato davvero emozionante - ha commentato Claudio Domenicali, Amministratore Delegato di Ducati Motor Holding - vedere tutti i piloti Ducati sfidarsi nella Lenovo Race of Champions. È una gara unica nel suo genere, un sogno che diventa realtà per me, come credo anche per tutti i Ducatisti presenti a Misano o che ci hanno seguito in diretta da casa. Quasi tutti i piloti usano la Panigale V4 come moto da allenamento e quindi ci aiutano con le loro indicazioni a migliorarla sempre".
    Le moto della Lenovo Race of Champions, pezzi unici in configurazione racing, caratterizzate dalle livree dei piloti e dalla testa di sterzo che riporta laserato il logo del nome pilota, saranno messe in vendita on-line dal 25 luglio. I migliori appassionati clienti Ducati a livello globale potranno accedere a una vendita on-line riservata a tempo, prima che la possibilità di acquisto venga aperta a tutti.
    "Vedere Pecco Bagnaia girare a Misano su Panigale V4 S - ha detto ancora Domenicali - in 1:35.8, solo 2 secondi e mezzo in più dal tempo dalla pole position della Superbike di quest'anno a Misano, con moto totalmente standard a parte pneumatici slick e scarico racing, è la migliore dimostrazione del lavoro di evoluzione continua fatto su questa moto, risultato ancora più eccezionale considerate anche le temperature estreme in cui si è svolta la gara". 

In collaborazione con:
Ducati

Archiviato in


Modifica consenso Cookie