Clima: Wmo, 74% disastri naturali legati all'acqua

Ma aree dove flussi fiumi calati doppio di quelle dove cresciuti

Redazione ANSA ROMA

Fra il 2001 e il 2018, il 74% dei disastri naturali sono stati legati all'acqua. Ma al tempo stesso, le aree del mondo dove le portate dei corsi d'acqua nel 2021 sono rimaste sotto la media degli ultimi trent'anni, sono state il doppio di quelle dove le portate sono state sopra la media. Alluvioni e siccità sono le due facce dello stesso fenomeno, il riscaldamento globale. Lo rivela il primo rapporto "Stato delle risorse idriche globali" dell'Organizzazione meteorologica mondiale (Wmo). Sono 3,6 miliardi, scrive il Wmo, le persone al mondo che hanno un accesso inadeguato all'acqua almeno 1 mese all'anno, e si prevede che saliranno a 5 miliardi nel 2050. Le zone nelle quali lo stoccaggio di acqua sulla terraferma è diminuito rispetto alla media ventennale 2002 - 2020 sono più estese rispetto a quelle in cui è aumentato.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA