Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Minacciata e aggredita con in braccio una bimba di 6 anni

Minacciata e aggredita con in braccio una bimba di 6 anni

Una lite al supermercato solo ultimo episodio di maltrattamenti

NAPOLI, 10 dicembre 2023, 12:02

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

A Nola i Carabinieri della locale compagnia hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 62enne già noto alle forze dell'ordine.
    Questo quanto successo: alcune persone chiedono aiuto al 112.
    Nel parcheggio di un supermercato un uomo ha infatti appena minacciato di morte e poi aggredito una donna. La vittima, con in braccio una bambina di 6 anni, si è rifugiata nel punto accoglienza del supermercato e l'aggressore non va via.
    Passano pochi minuti e i carabinieri della sezione radiomobile arrivano sul posto bloccando l'uomo e approfondiscono la vicenda. I due protagonisti vivono una relazione sentimentale da 12 anni e dalla loro relazione sono nate due bambine. Da gennaio di quest'anno la relazione si interrompe ma concordano di rimanere a vivere insieme per il bene delle figlie. A quel punto il comportamento del 62enne cambia - riferiscono i Carabinieri - aumentando progressivamente in aggressività e violenza fino a quando la vittima non decide di andare via e di trasferirsi in Puglia dove trova anche un lavoro. Il 62enne, più volte, però si presenta sul luogo di lavoro. Una presenza fissa che rende la vittima sempre più agitata e nervosa. La donna lo denuncia in due occasioni e i carabinieri ricostruiscono l'intera storia e le aggressioni che la vittima ha dovuto subire. In un'occasione l'uomo aveva picchiato anche il padre della donna e per lui ci vollero 30 giorni di riposo medico. Ora l'arrestato è in carcere ed è in attesa di giudizio.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza