/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ferlaino a Buenos Aires, 'dovevo ringraziare Maradona'

Ferlaino a Buenos Aires, 'dovevo ringraziare Maradona'

"Era una promessa che avevo fatto a me stesso: se il Napoli vince vado a Buenos Aires a ringraziare Maradona. Credo nell'aldilà e credo che abbia fatto qualcosa per il Napoli. Una preghiera di sicuro e forse ci ha messo anche una parola buona col padreterno".

BUENOS AIRES, 04 giugno 2023, 21:21

Redazione ANSA

ANSACheck

++ Scudetto Napoli,Ferlaino a Buenos Aires omaggio a Maradona ++ - RIPRODUZIONE RISERVATA

++ Scudetto Napoli,Ferlaino a Buenos Aires omaggio a Maradona ++ - RIPRODUZIONE RISERVATA
++ Scudetto Napoli,Ferlaino a Buenos Aires omaggio a Maradona ++ - RIPRODUZIONE RISERVATA

(ANSA) - BUENOS AIRES, 04 GIU - "Era una promessa che avevo fatto a me stesso: se il Napoli vince vado a Buenos Aires a ringraziare Maradona. Credo nell'aldilà e credo che abbia fatto qualcosa per il Napoli. Una preghiera di sicuro e forse ci ha messo anche una parola buona col padreterno".
    Corrado Ferlaino, 92 anni compiuti, ha tenuto fede a se stesso ed è volato in Argentina per salutare il campione dei primi due scudetti della storia della società, una Supercoppa italiana, due Coppe Italia e una Uefa. Il suo migliore colpo di mercato, messo a segno nel 1984 a Barcellona.
    "Stamani quando sono arrivato al cimitero ero molto commosso.
    Sono stato a Buenos Aires varie volte, l'ultima una ventina d'anni fa quando Diego ebbe il primo infarto. Ho pregato in silenzio sulla sua tomba. Mi sono tenuto per me le mie emozioni, mi sono illuso di parlarci. E' morto troppo presto. Tutto potevo pensare tranne che dover venire a pregare sulla sua tomba", ha spiegato l'ex patron della società azzurra in un incontro con l'ANSA nella capitale portegna.
    Del Napoli di Spalletti ha detto che "è stato meraviglioso".
    "Già a metà campionato era molto avanti. E' un peccato che Spalletti se ne vada", ha proseguito l'ex presidente.
    Parlando del Pibe de Oro ha ricordato le sue prodezze contro gli inglesi al mondiale del Messico del 1986. "Ho visto 5000 partite col Napoli ma nella mia vita non ho mai visto gol così spettacolari come quelli fatti da Maradona contro l'Inghilterra" ha spiegato.
    Sull'ultima partita del campionato giocata allo stadio Maradona, Ferlaino ha parlato di "un risultato scontato" con il "Napoli già campione e la Sampdoria già retrocessa".
    L'ex patron azzurro ha spiegato di essere arrivato al cimitero Jardin Bellavista, dove il 10 riposa accanto ai genitori, portando un mazzo di fiori biancazzurri come i colori del Napoli e dell'Argentina. "Ho cercato di fregare le telecamere per scattare qualche foto ma non ci sono riuscito.
    Forse Maradona si sarà arrabbiato con me e avrà pensato 'ma che napoletano è questo'".
    Con Ferlaino c'erano la compagna Roberta Cassol e una delegazione di amici e sostenitori del Napoli con cui ha seguito la partita Napoli-Samp. "Spero che Maradona continui a proteggerci da lassù. Ma non vorrei caricarlo di ulteriori responsabilità" ha concluso Ferlaino.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza