Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Valutazioni ambientali, parte trasmissione digitale istanze

Valutazioni ambientali, parte trasmissione digitale istanze

Mase, dal 1 febbraio. Pichetto, alleata della transizione

ROMA, 30 gennaio 2024, 10:16

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Dal primo febbraio prossimo le istanze per l'avvio del procedimento di Via, la valutazione d'impatto ambientale, saranno presentabili in modalità telematica. Lo rende noto il ministero dell'Ambiente e della sicurezza energetica rilevando che "è il primo passo per la completa sostituzione, dopo un breve periodo transitorio, dell'attuale procedura, che prevede la trasmissione della documentazione a mezzo posta, 'brevi manu' o via Pec.
    "E' una vera novità nel nostro percorso di velocizzazione delle procedure - spiega il ministro Gilberto Pichetto - che aiuterà sia il proponente pubblico e privato, che la direzione del Ministero nelle verifiche amministrative. Prosegue dunque - aggiunge il ministro - la nostra azione verso la dematerializzazione documentale e la semplificazione, particolarmente utile in processi complessi di permitting, in cui il digitale diventa prezioso alleato dell'efficienza, nella direzione della transizione".
    "Più digitale - spiega il ministro - significa anche maggiore velocità, perché la procedura guidata implicherà la presentazione di istanze di Via complete, già alla fase di start, di maggiori informazioni, essenziali per evitare passaggi successivi per richiederle e riceverle".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza