ANSAcom
ANSAcom

Mare e transizione, ecco il Summit Blue Forum Italia Network

Il 17-18 giugno nel Golfo di Gaeta per uno sviluppo sostenibile

Roma ANSAcom
Con l'obiettivo di creare una rete che porti l'economia del mare a guidare il processo di transizione sostenibile, sociale e digitale nasce il primo Summit Blue Forum Italia Network. Si terrà 17 e 18 giugno nel Golfo di Gaeta.
Il progetto, promosso da Camera di Commercio Frosinone-Latina, vede tra gli ospiti rappresentanti delle istituzioni e delle aziende tra i quali la presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola e i ministri degli Esteri, Luigi Di Maio, della Transizione ecologica, Roberto Cingolani e delle Politiche agricole, Stefano Patuanelli.
“Abbiamo scelto di raccogliere la sfida dell'Europa di costruire 'un'agenda' dettagliata e realistica affinché l'Economia blu possa svolgere un ruolo importante nel conseguire gli obiettivi del Green Deal europeo", afferma il presidente della Camera di Commercio Frosinone Latina, di Assonautica italiana e SICamera, Giovanni Acampora, alla conferenza stampa di presentazione dell'evento, presso lo Spazio Europa, a Roma.
Nel corso del Summit sarà presentato il X Rapporto Nazionale sull’Economia del Mare, , realizzato da Unioncamere e Centro Studi delle Camere di Commercio Guglielmo Tagliacarne, che vede una crescita del comparto e lo colloca al terzo posto in Europa per valore aggiunto. Sarà inoltre presentato il Blue Think Tank insieme a The European House Ambrosetti, si svolgerà il 'Blue Economy Start Up Award' e sarà sviluppatoun Manifesto dell’Economia del mare sostenibile
Tra gli interventi, la viceministra dell'Economia, Laura Castelli, ha sottolineato che "il Pnrr ha grandi obiettivi in termini di mare e di salvaguardia" e il ministero è al lavoro "per assicurare gli strumenti finanziari in grado costruire la transizione" con grandi possibilità per le imprese.
Un nodo su cui lavorare, per il presidente della Commissione Affari Europei della Camera, Sergio Battelli, è la burocrazia "per accelerare i processi che ci porteranno al raggiungimento degli obiettivi". Mentre a livello regionale il vicepresidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha illustrato la legge per il rilancio dell'Economia del mare con "tanti investimenti previsti, per la Transizione ma anche per puntare sulla formazione nel comparto turistico".
Per la provincia di Latina, il presidente Gerardo Stefanelli ha invitato a una riflessione anche sulla qualità dell'acqua e il prefetto, Maurizio Falco, ha evidenziato come "nessun progetto di sviluppo passa senza il potenziamento delle infrastrutture".
Sono intervenuti anche i sindaci di Gaeta, Cosmo Mitrano, che ha evidenziato l'obiettivo di "lanciare il concetto di governance dell'Economia del Mare", e di Formia, Gianluca Taddeo, che ha parlato dell'importanza di "lavorare in sinergia anche per il rilancio dei territori". .
Il presidente della Camera di Commercio di Roma e di InfoCamere, Lorenzo Tagliavanti, ha rimarcato poi il ruolo delle Camere per "fare la rotta e ricalibrare gli elementi di sviluppo" in un momento storico "difficile e delicato", tra pandemia e guerra.
"Questo tipo di eventi - ha concluso il presidente di Informare Azienda Speciale della Camera di Commercio, Luigi Niccolini - arricchisce il territorio e lo rende più prestigioso a livello nazionale ed internazionale. L'Economia del mare può trainare la ripresa dell'economia nazionale e lavorare insieme per questo sarà l'obiettivo principale".

In collaborazione con:
Informare

Archiviato in


        Modifica consenso Cookie