Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

MAXXI L'Aquila, omaggio a Franco Summa

MAXXI L'Aquila, omaggio a Franco Summa

"In principio era il colore", percorso allestito sino a 29/1

L'AQUILA, 14 dicembre 2022, 14:47

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il MAXXI L'Aquila omaggia Franco Summa, l'artista abruzzese scomparso nel gennaio 2020, con un percorso espositivo itinerante che inizia da palazzo Ardinghelli e coinvolge il Consiglio regionale dell'Abruzzo e la Fondazione Giorgio De Marchis Bonanni d'Ocre Onlus. Visitabile da domani fino al 29 gennaio 2023 nelle tre sedi, "In principio era il colore. Omaggio a Franco Summa" è un progetto ideato dal MAXXI L'Aquila, curato da Maria Alicata e realizzato grazie alla collaborazione della Fondazione Summa di Pescara con la partecipazione della Fondazione Giorgio De Marchis Bonanni d'Ocre Onlus. Alle diverse fasi di allestimento hanno collaborato docenti e studenti dell'Accademia di Belle Arti.
    Il focus intende sottolineare alcuni passaggi fondamentali del percorso artistico dell'artista attraverso un itinerario espositivo pensato per restituire la varietà e la complessità del suo linguaggio, con particolare attenzione agli elementi che ne costituiscono il fondamento: forma e colore. Dai lavori in studio degli esordi negli anni Sessanta, caratterizzati dall'essenzialità formale e cromatica, agli interventi sugli ambienti urbani ridefiniti tramite operazioni cromatiche e partecipative.
    L'itinerario espositivo inizia nella project room del MAXXI L'Aquila che ospita una selezione della serie di dipinti "Segnaletica Spirituale" (1971) in cui l'artista esplora le componenti simboliche, spaziali ed emotive del colore. Nelle sale della Fondazione de Marchis, un focus dedicato al materiale documentario degli interventi nelle città.
    Esemplare di questa pratica è l'azione collettiva "Sentirsi un arcobaleno addosso" (1975) in cui l'artista regala a 24 critici, artisti, galleristi, di primo piano nel panorama nazionale, altrettante maglie da indossare che riproducono la scala cromatica da lui ideata. Il percorso si conclude al Palazzo dell'Emiciclo dove Summa, a seguito della ristrutturazione dovuta al terremoto del 6 aprile 2009, realizzò l'opera permanente "I giorni e le opere", una vetrata in cui colori e forme geometriche sembrano voler augurare un futuro luminoso alla città a cui fanno da contrappunto la serie completa delle sculture "Fanciulle" (2008-2016).
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza