Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Contro il bullismo e le babygang arriva l'assessora alla gentilezza

Contro il bullismo e le babygang arriva l'assessora alla gentilezza

L'iniziativa in un comune vicentino, 'speriamo dare buon esempio'

MONTEBELLO VICENTINO, 23 febbraio 2024, 19:03

Redazione ANSA

ANSACheck

Un disegno di Emilio Vitelli che illustra il bullismo - RIPRODUZIONE RISERVATA

Un disegno di Emilio Vitelli che illustra il bullismo -     RIPRODUZIONE RISERVATA
Un disegno di Emilio Vitelli che illustra il bullismo - RIPRODUZIONE RISERVATA

    Nell'epoca in cui bullismo e baby gang sono vere e proprie emergenze sociali arriva dalla provincia una risposta che mira ad invertire questo trend, andando a toccare i tasti buoni delle nuove generazioni.
    Si spiega così l'assessorato alla gentilezza, inaugurato dal piccolo comune di Montebello Vicentino. Il sindaco ha deciso di assegnare la delega ad una collega donna della giunta, Mirka Pellizzaro, rinominata 'l'assessora alla gentilezza'. E' la prima volta in un Comune italiano.
    Prima di questo, Pellizzaro aveva già ricevuto dal sindaco Dino Magnabosco le deleghe all'istruzione, il sociale, le politiche giovanili e la parità di genere.
    "L'essere gentili - spiega Pelllizzaro - è un gesto semplice ma potente, sicuramente capace di creare un impatto sulla nostra salute mentale e sulle relazioni che intratteniamo. Dovrebbe essere scontato, invece non sempre è così. Con il mio ruolo speriamo semplicemente di dare il buono esempio". Mirka Pellizzaro lavora come operatrice socio-sanitaria. "Lavoro in strutture e a domicilio, quindi conosco la sofferenza e il disagio" racconta sottolineando che il nuovo compito che le è stato assegnato "è significativo, perché nella vita di ogni giorno avere rispetto è già un modo per essere gentili, e la gentilezza comprende anche il voler bene non solo alle persone, ma anche alla natura, all'ambiente e a noi stessi".
    Un primo passo l'assessora lo farà integrando "la collaborazione tra la scuola materna e la casa di riposo per anziani" con una iniziativa rivolta ai bambini affinché, accompagnati dalle maestre, vadano a trovare i nonni e le nonne ospiti delle case di riposo, per fare una merenda assieme. "Ma contiamo anche di coinvolgere le associazioni del paese per altre iniziative legate all' ambiente - prosegue - Nel nostro territorio si vive bene, lo dicono anche le statistiche: è un comune dove non si sono mai verificati episodi di violenza significativi o fatti gravi".
    A Montebello, osserva Pelizzaro "tutti i cittadini stranieri sono integrati, lavorano nelle aziende locali e hanno qui la loro famiglia. Come assessore all'istruzione posso dire che con loro c'è dialogo aperto, anche perchè il Comune fornisce una serie di servizi che hanno per obiettivo il vivere bene assieme a tutti i livelli". "A Montebello - conclude il sindaco Magnabosco - c'è un tessuto educativo e sociale molto consolidato, che saprà sicuramente accogliere positivamente gli stimoli provenienti dall'assessorato alla gentilezza, per puntare a diventare un paese libero da ogni forma di violenza".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza