Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Lavoro, Fora chiede di revocare il secondo bando Gol

Lavoro, Fora chiede di revocare il secondo bando Gol

'Mancato coinvolgimento delle rappresentanze delle imprese'

PERUGIA, 23 febbraio 2024, 11:53

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Revocare il secondo bando Gol-Garanzia di occupabilità dei lavoratori "a causa del mancato coinvolgimento lamentato da tutte le rappresentanze delle imprese e anche in considerazione del fatto che le diverse caratteristiche di questo secondo bando rischiano di inficiarne l'impatto sui destinatari e rendere problematico lo svolgimento delle attività stesse": a chiederlo, con una interrogazione a risposta immediata rivolta alla Giunta regionale, il consigliere Andrea Fora (Patto civico).
    Nell'atto ispettivo - secondo quanto riferisce una nota della Regione - Fora richiede "se sia stato svolto un attento monitoraggio circa gli esiti del primo bando e quali risultati siano eventualmente emersi e se questi siano alla base delle modifiche apportate al secondo bando. Se la Giunta non intenda, dopo la revoca e il confronto con le rappresentanze delle imprese, modellare il secondo bando sulla fattispecie del precedente. L'obiettivo da perseguire deve essere quello di riportare a tre il numero dei campi di attività possibile per i quali i centri di formazione possono candidarsi allo svolgimento".
    "A queste problematiche - continua Andrea Fora - si aggiunge quella più urgente e straordinaria. Il 15 febbraio infatti Paola Nicastro è stata nominata presidente e amministratore delegato dell'Agenzia tecnica del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. La stessa ha quindi cessato il ruolo di direttore di Arpal Umbria, che ad oggi è sprovvista dell'apicalità che può mettere a terra tutti i diversi processi gestionali dell'agenzia. Occorre che la Regione metta in atto celermente la procedura per arrivare quanto prima alla copertura della funzione direttiva di Arpal al fine di evitare una sospensione del suo funzionamento che vada oltre l'ordinaria attività amministrativa e che permetta, nei tempi previsti, il perseguimento di tutti gli obiettivi previsti dal Pnrr. Non ci possiamo permettere - conclude il consigliere regionale - tempi lunghi, occorre davvero uno sforzo straordinario ed urgente".
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza