Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Presidente Omphalos Lgbti, sentenza Pillon fa giustizia

Presidente Omphalos Lgbti, sentenza Pillon fa giustizia

'Odio verso Lgbtqia+ sua ragione di battaglia politica' dice

PERUGIA, 23 novembre 2023, 17:47

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/ANSA/ALESSANDRO DI MEO

© ANSA/ANSA/ALESSANDRO DI MEO
© ANSA/ANSA/ALESSANDRO DI MEO

"Siamo pienamente soddisfatti.
    Giustizia è fatta nei confronti di un personaggio che ha fatto dell'odio verso le persone Lgbtqia+ la sua ragione di battaglia politica": è il commento del presidente di Omphalos Lgbti, Stefano Bucaioni, alla sentenza della Cassazione su Simone Pillon, accusato di diffamazione nei confronti del circolo. "Con la sentenza di oggi la Corte di Cassazione mette una pietra tombale sulla vicenda confermando, senza altra possibilità di appello, la condanna di Pillon per le gravissime affermazioni che fece nei confronti di Omphalos e delle sue attiviste. Ora possiamo finalmente dire Pill-off" aggiunge.
    L'associazione e i suoi attivisti sono stati difesi dagli avvocati Saschia Soli e Marco Florit, entrambi parte di rete Lenford, avvocatura per i diritti Lgbti, ai quali tutta Omphalos - in un comunicato - esprime un "profondo ringraziamento per l'impegno e la passione con la quale hanno condotto questo processo".
    "Come abbiamo più volte ricordato, anche in occasione delle più recenti polemiche sul Ddl Zan - afferma Bucaioni - nessuno nega al sen. Pillon il diritto di esprimersi, per quanto medievali e fuori dal tempo possano essere le sue esternazioni.
    Ciò che il sen. Pillon, e chiunque altro, non può fare è sostenere tali opinioni diffamando il lavoro delle associazioni Lgbtqia+ e raccontando il falso. Questa non può essere considerata critica politica, altrimenti sarebbe tutto permesso.
    Siamo soddisfatti che la Suprema Corte di Cassazione ci abbia dato nuovamente ragione e abbia ristabilito la verità e la giustizia in questa triste vicenda".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza