Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Cina, rafforzata la guardia costiera vicino alle isole di Taiwan

Cina, rafforzata la guardia costiera vicino alle isole di Taiwan

Più motovedette dopo l'incidente costato la vita a due pescatori

PECHINO, 26 febbraio 2024, 06:15

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Pechino ha schierato da domenica una flottiglia di navi della guardia costiera per il pattugliamento intorno alle Kinmen, le isole nel controllo di Taiwan ma distanti poche miglia dalla costa del Fujian. La mossa è un'ultra misura presa in risposta all'incidente del 14 febbraio costato la vita a due dei quattro cinesi a bordo di un peschereccio che era stato speronato, ribaltandosi, da una motovedetta di Taipei impegnata in un inseguimento per impedire le attività in una "zona illegale".
    La guardia costiera cinese, in una nota, ha spiegato di aver svolto compiti quali i controlli delle navi, la protezione dei pescherecci e l'emissione di avvisi durante le operazioni il cui scopo è stato "di rafforzare la presenza delle forze dell'ordine e di tutelare la sicurezza dei pescatori". L'iniziativa ha fatto poi seguito all'annuncio del 18 febbraio secondo cui le autorità del Fujian avrebbero aumentato le pattuglie vicino a Xiamen e a Kinmen per "assicurare l'ordine della navigazione".
    Secondo gli osservatori, tuttavia, l'incidente mortale è da considerasi come una occasione che ha consentito alla Repubblica popolare di aumentare il pressing su Taiwan, considerata una provincia ribelle e parte "inalienabile" del suo territorio da riunificare anche con la forza, se necessario.
    Il ministero dell'Agricoltura e degli Affari rurali, inoltre, ha rimarcato la necessità di potenziare i pattugliamenti durante l'alta stagione di pesca per proteggere le vite e le proprietà dei pescatori. L'autorità della guardia costiera del Fujian ha anche condotto domenica un'esercitazione completa delle forze dell'ordine nelle acque vicino a Xiamen e Kinmen domenica pomeriggio con l'obiettivo di testare la risposta rapida e le capacità di gestione delle emergenze delle navi delle forze dell'ordine, secondo la nota della guardia costiera cinese.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza