Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Governo porrà oggi la fiducia sul Milleproroghe in Senato

Governo porrà oggi la fiducia sul Milleproroghe in Senato

Il decreto giunge in Aula senza relatore.Il rammarico di Balboni

ROMA, 21 febbraio 2024, 16:15

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il governo porrà oggi pomeriggio in Aula al Senato la fiducia sul decreto Milleproroghe. E' quanto è stato annunciato alla Conferenza dei capigruppo a Palazzo Madama.
    Il dl arriva in Aula senza mandato al relatore a riferire.
    Sarà dunque esaminato nel testo approvato dalla Camera.
    "La commissione Affari costituzionali - ha spiegato il presidente, Alberto Balboni - non è stata in grado di iniziare e completare l'esame del Milleproroghe. Per l'ennesima volta - ha aggiunto - esprimo il rammarico di tutta la mia commissione per non aver potuto approfondire. All'unanimità la commissione ha deciso appena sarà possibile di aprire una riflessione sulle regole che sovrintendono i nostri lavori perché merita una riflessione profonda. La nostra Costituzione impone l'esame dei provvedimenti in entrambi i rami del Parlamento".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza