Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Clima pazzo e smog possono danneggiare la vista,allarme oculisti

Clima pazzo e smog possono danneggiare la vista,allarme oculisti

Rizzo(Gemelli), salute occhi diventi priorità in agenda politica

ROMA, 30 novembre 2023, 12:10

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il clima pazzo e lo smog possono danneggiare la vista. Aumenta infatti il rischio di malattie gravi come le maculopatie senili. A discuterne, gli esperti di oftalmologia riuniti a Roma da oggi al 3 dicembre per l'11/mo congresso internazionale Floretina ICOOR, con il patrocinio di Fondazione Policlinico universitario Agostino Gemelli Irccs e dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Roma per un confronto sulle patologie retiniche a tutto tondo, sulle tecniche chirurgiche più all'avanguardia e sui più recenti progressi terapeutici.
    "La salute degli occhi - è la richiesta di Stanislao Rizzo, presidente Floretina, direttore del dipartimento di Oculistica del Policlinico Gemelli e ordinario di Oculistica all'Università Cattolica di Roma - diventi priorità nell'agenda politica nazionale e internazionale". Mentre i grandi della Terra si riuniscono da oggi a Dubai per la Cop 28 sulla crisi climatica, si accendono dunque i riflettori sugli effetti finora trascurati di clima e smog sulla salute degli occhi.
    I cambiamenti climatici, con l'aggravarsi dell'inquinamento atmosferico, avvertono gli oculisti, possono rappresentare una minaccia ben più grave delle comuni irritazioni e infiammazioni oculari. Tanto che studi recenti hanno messo in luce l'associazione tra aumento delle temperature medie e incremento del rischio di avere gravi problemi alla vista, come la degenerazione maculare che, se non curata, può portare a cecità irreversibile. Un legame molto preoccupante, più marcato tra gli anziani, che richiederà ulteriori ricerche per svelarne i meccanismi.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza