Hi-tech
  1. ANSA.it
  2. Tecnologia
  3. Hi-tech
  4. Apple supera Samsung nelle vendite smartphone di ottobre

Apple supera Samsung nelle vendite smartphone di ottobre

Mercato in flessione dell'11%, cresce solo negli Usa

A ottobre, Apple ha superato Samsung nel mercato mondiale di smartphone. Lo dicono i dati di Counterpoint Research, secondo cui sono stati venduti poco più di 105 milioni di smartphone in tutto il mondo. Stando alle stime della società di analisi, anno su anno c'è stato un calo dell'11%. L'unica area geografica in cui le vendite sono aumentate è quella relativa agli Stati Uniti, dove l'incremento è del 14% sul 2021. Apple è l'unico produttore di smartphone che a ottobre ottiene un dato positivo sulle vendite mensili. Un dato che sorprende anche se si guarda al mercato cinese, dove l'iPhone scalza i Galaxy dal primo posto, grazie ad una quota del 25%. Proprio in Cina, sono stati venduti 20,42 milioni di smartphone, con un calo del 4% dal mese scorso e del 15% in confronto allo stesso periodo del 2021. In Europa invece, gli smartphone venduti sono 12 milioni, una flessione del 20% rispetto a ottobre scorso. Tornando ad Apple, parte del successo è dovuto al lancio dei nuovi iPhone, che in un solo mese hanno venduto 26 milioni di unità. I modelli Pro, quelli più costosi, rappresentano il 70% delle vendite. In crisi i produttori cinesi, che nei mesi scorsi avevano rosicchiato importanti fette di mercato ai big: sia Oppo che Vivo, per il Monthly Market Pulse Service di Counterpoint Research, hanno concluso a ottobre il quarto mese consecutivo in declino, portando le loro quote di mercato al punto più basso da maggio. Commentando il trend, l'analista di Counterpoint, Varun Mishra, ha sottolineato: "La tendenza all'aumento della popolarità della serie degli iPhone 14 Pro non si limita alla Cina. È presente anche in altri mercati chiave come gli Stati Uniti. Il motivo? Adesso Apple offre una significativa differenziazione di design e specifiche tra le linee, così da dare un chiaro valore aggiunto a chi decide di spendere di più".

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA



      Modifica consenso Cookie