Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Piantedosi cittadino onorario Avellino, no da Sinistra Italiana

Piantedosi cittadino onorario Avellino, no da Sinistra Italiana

Lettera al sindaco, 'sarebbe intollerabile'

AVELLINO, 29 febbraio 2024, 18:00

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

"Sarebbe intollerabile il conferimento della cittadinanza onoraria di Avellino al ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi". Il segretario provinciale di Sinistra Italiana, Roberto Montefusco, scrive al sindaco del capoluogo irpino, Gianluca Festa, che il mese scorso aveva annunciato il conferimento al titolare del Viminale, i cui genitori erano originari di Pietrastornina, comune del circondario.
    "Torni sui suoi passi - dice rivolto al sindaco- perché in gioco c'è l'onore della città di Avellino che non può essere associata a una stagione politica così cupa e agli uomini che la rappresentano". Montefusco fa riferimento alla "violenza brutale e gratuita che si è abbattuta sui giovanissimi manifestanti di Pisa e Firenze, un episodio che si inserisce in un contesto sempre più preoccupante di repressione del dissenso" e conclude: "Come si può pensare di assegnare lo stesso riconoscimento che qualche anno fa fu conferito ad Aldo Masullo, maestro di libertà e pensiero critico, a questo ministro dell'Interno che evidentemente non ne risulta degno, come appariva chiaro dal tempo delle sue sortite in materia di immigrazione?".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza