Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Romania, presentato film su bambini che vivono in sotterranei

Romania, presentato film su bambini che vivono in sotterranei

Con la regista Scolari e Claudia Gerini, madrina del progetto

BUCAREST, 29 gennaio 2024, 17:40

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Si è svolta oggi, presso l'Istituto Italiano di cultura Bucarest, la conferenza stampa di presentazione di Jokers - Art can save life. Il documentario, diretto da Michela Scolari, tratta la storia di un gruppo di orfani che, durante la dittatura di Ceasescu, fuggono dagli 'orfanotrofi del terrore' e trovano rifugio nei canali sotterranei di Bucarest, dove continuano la loro vita anche dopo la rivoluzione e prima che un clown franco-algerino, Maloud, si interessi alla loro causa creando la fondazione Parada e dando, attraverso il circo, una nuova vita ai ragazzi di strada. E' proprio il presidente di Parada, Franco Aloisio, a prendere per primo la parola e a ringraziare tutti coloro che hanno reso possibile il film, inclusa Claudia Gerini, madrina del progetto, da sempre vicina ad iniziative di solidarietà verso i più deboli e anch'essa presente alla conferenza: "Ringrazio Michela Scolari - ha detto Aloisio - il cui lavoro è volto a dare luce a questa vicenda e a far sì che non si ripetano più drammi sociali del genere. Ringrazio anche Claudia Gerini un'attrice di altissimo livello del cinema italiano che si è dimostrata persona estremamente sensibile ed umana".
    Dal canto suo Michela Scolari ha raccontato che "la prima volta che venni a Bucarest 17 anni fa e vidi alcuni bambini uscire da un tombino e venire verso la mia auto per chiedere aiuto, ero ancora un'aspirante film-maker, ma sposai la causa e decisi che in futuro avrei raccontato queste storie. E' stato fondamentale poi l'incontro con Franco Aloisio e con tutti i ragazzi di Parada che sono diventati per me una famiglia". La pellicola, prodotta da Michela Scolari e Felix Maximilian per Bradamante Entertainment, Chainshaw Romania Grandave Capital (Los Angeles), verrà presentata stasera in anteprima presso l'Istituto Francese di Cultura di Bucarest.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza