/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Ultimatum dell'Eln, a rischio i negoziati di pace in Colombia

Ultimatum dell'Eln, a rischio i negoziati di pace in Colombia

Chiesto lo stop al dialogo con la fazione dissidente di Nariño

BOGOTA, 22 aprile 2024, 14:54

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

Se il governo del presidente colombiano Gustavo Petro insistera' nel dialogo con fazioni dissidenti dell'Esercito di Liberazione Nazionale (Eln) il rischio concreto e' che vengano interrotti i negoziati di pace in corso.
    Ad affermarlo e' il capo dei negoziatori dell'ultima guerriglia armata che ancora opera in Colombia, Pablo Beltran, in riferimento alle conversazioni che l'esecutivo porta avanti con il 'Fronte comunitario sud', il cosiddetto 'Eln di Nariño'.
    "Il governo di Petro continua a dare credito a un gruppo nel sud del Paese e a negoziare come se ci fossero due Eln", ha detto Beltran in un'intervista a 'El Pais', sottolineando che in questo modo l'esecutivo sta "promuovendo una frattura".
    Il raggiungimento della pace totale in Colombia e' uno dei punti principali del programma politico del presidente e, secondo Beltran, a questo punto il rischio di un fallimento e' concreto. "Se dovessi rispettare gli ordini dei miei vertici il negoziato sarebbe gia' morto. Se a partire da oggi non ci saranno novita' non ho margini per proseguire", ha aggiunto Beltran.
    Le ultime speranze per la prosecuzione del dialogo sono riposte adesso in un "incontro straordinario" che il governo ha accettato di tenere a Caracas come pre condizione per l'avvio di un settimo round ufficiale dei negoziati attualmente in sospeso.
   
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza