/ricerca/ansait/search.shtml?tag=
Mostra meno

Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Accordo di Escazù, al via in Cile la terza riunione della Cop 3

Accordo di Escazù, al via in Cile la terza riunione della Cop 3

Importante intesa ambientale promossa dall'Onu in America Latina

SANTIAGO DEL CILE, 22 aprile 2024, 15:44

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

Il presidente cileno Gabriel Boric inaugura oggi a Santiago del Cile la 3/a riunione della Conferenza delle Parti (COP 3) riguardante l'Accordo regionale sull'accesso all'informazione, la partecipazione pubblica e l'accesso alla giustizia in materia ambientale in America Latina e i Caraibi, noto come Accordo di Escazú.
    L'evento, riferisce un comunicato della Commissione economica per l'America Latina (Cepal), "si svolgerà fino al 24 aprile e riunirà autorità e rappresentanti ufficiali che hanno già aderito al primo trattato ambientale della regione, esperti di organizzazioni regionali e internazionali e membri della società civile".
    L'agenda della riunione prevede, a partire dalle 12 (le 17 italiane) "l'esame e l'approvazione del Piano d'azione sui difensori dei diritti umani in questioni ambientali, preparato in un processo partecipativo sotto la guida del gruppo di lavoro ad hoc coordinato da Cile, Ecuador e Saint Kitts e Nevis".
    Nell'ambito dell'incontro si svolgeranno altre sessioni speciali e riunioni correlate che celebreranno la Giornata internazionale della Madre Terra e affronteranno diversi aspetti della generazione di informazioni ambientali, della partecipazione del pubblico ai processi di valutazione ambientale, dell'accesso alla giustizia e l'integrazione della prospettiva di genere nell'attuazione dell'Accordo di Escazú. Ad oggi l'Accordo Escazú è stato firmato da 24 paesi dell'America Latina e dei Caraibi e conta 15 Stati Parte.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza