Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Allerta di Hrw su Milei, 'le sue dichiarazioni ci preoccupano'

Allerta di Hrw su Milei, 'le sue dichiarazioni ci preoccupano'

La ong ritiene che l'Argentina attraversa un "momento critico"

BUENOS AIRES, 29 febbraio 2024, 21:26

Redazione ANSA

ANSACheck
-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'ong Human Right Watch (Hrw) ha manifestato preoccupazione per alcune dichiarazioni "di stampo autoritario" del presidente dell'Argentina, Javier Milei, e per iniziative dell'esecutivo che si possono considerare come "restrittive delle libertà" e che "in alcuni casi possono favorire violazioni dei diritti umani". Lo ha affermato la direttrice di Hrw per le Americhe, Juanita Goebertus, in un'intervista concessa all'ANSA insieme ad altri media nel corso di una visita a Buenos Aires dettata proprio dalla necessità di "ascoltare tutte le voci e comprendere in profondità" l'attuale contesto argentino.
    "E' un momento critico per la difesa dello stato di diritto, la democrazia e i diritti umani in Argentina", ha detto Goebertus, secondo cui il Paese "viene da una crisi economica e istituzionale che spiega in grande misura perché una persona come Javier Milei è stata eletta come presidente".
    "Varie delle sue dichiarazioni di stampo autoritario ci hanno preoccupato ma anche alcune delle iniziative dell'esecutivo come il megadecreto, la legge omnibus e il protocollo anti-picchettaggio, tutte iniziative che in alcuni aspetti si possono considerare restrittive delle libertà e che riteniamo potrebbero favorire violazioni dei diritti umani", ha aggiunto la direttrice dell'Ong. Goebertus è a Buenos Aires dove ha tenuto una serie di incontri con esponenti del governo, dell'opposizione e della Giustizia, tra cui il presidente della Corte Suprema, Horacio Rosatti.
    "Siamo qui per ascoltare tutte le voci e comprendere in profondità il contesto", ha detto, sottolineando che "nel momento in cui osserveremo minacce concrete di rottura dello stato di diritto o di violazioni ai diritti umani saremo in prima linea per denunciarle e renderle manifeste".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza