Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Mafie in Veneto nell'economia, convegno Uniocamere a Mestre

Mafie in Veneto nell'economia, convegno Uniocamere a Mestre

Riciclaggio, usura ma anche criptovalute 'frontiere' criminali

VENEZIA, 24 gennaio 2024, 18:31

Redazione ANSA

ANSACheck

"Mafie in Veneto - Presenza nell'economia e nell'ambiente". E' emblematico il titolo del convegno, della durata di tre giorni che ha preso il via oggi all'Auditorium Cesare De Michelis-Museo del '900 di Mestre (Venezia), che proseguirà sino a venerdì, organizzato dalla sezione regionale del Veneto dell'Albo Gestori Ambientali assieme alla Camera di Commercio di Venezia Rovigo e Libera.
    Attraverso l'intervento di numerosi relatori, tra cui il Procuratore della Repubblica di Venezia Bruno Cerchi e i vertici delle forze dell'ordine, sono stati numerosi i temi affrontati tra cui le presenze criminali nel territorio, il contrasto attraverso gli strumenti disponibili, e la valorizzazione dei dati come asset strategico per lo sviluppo delle aziende confiscate alla malavita.
    Durante la giornata di lavori è emerso come riciclaggio, usura, rischi di illeciti legati alle monete virtuali rappresentano le principali frontiere dell'economia criminale finanziaria. Ma si è parlato anche di altri argomenti, dalla normativa antiriciclaggio del sistema bancario ed assicurativo al ruolo dell'Ufficio Commissariale del Governo nel supporto agli imprenditori colpiti.
    E' stato evidenziato come anche criptovalute, giroconti, società fantasma, riciclaggio, racket e usura sono fenomeni sempre più utilizzati per ottenere risorse illecite da investire in attività lecite. E come l'economia, anche la criminalità si è adattata con efficacia ai nuovi strumenti della finanza, visto che tali strumenti sono superabili con il semplice ausilio di un computer e di un collegamento internet.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza