Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Borsa: Asia negativa, tiene Tokyo, giù i listini cinesi

Borsa: Asia negativa, tiene Tokyo, giù i listini cinesi

A Hong Kong tonfo di Country Garden

MILANO, 28 febbraio 2024, 08:49

Redazione ANSA

ANSACheck

© ANSA/EPA

© ANSA/EPA
© ANSA/EPA

Seduta negativa per i listini asiatici con gli investitori che nel complesso restano cauti e non prendono posizione in vista dei dati sul Pil e sull'inflazione degli Stati Uniti e di una serie di interventi di esponenti delle banche centrali previsti in questi giorni.
    Mentre Tokyo termina poco sotto la parità (-0,08%) Hong Kong è in deciso calo (-1,3% a scambi ancora in corso) con il rapporto sul bilancio non è riuscito a risollevare il sentiment del mercato. Pesano il tonfo Country Garden (-11%), alle prese con una richiesta di liquidazione, e i ribassi registrati dai titoli tecnologici e finanziari. Ancora peggio i listini cinesi di Shanghai (-1,91%) e Shenzhen (-3,79%) in attesa del rapporto sul manifatturiero questa settimana e di una riunione politica chiave a Pechino la prossima settimana.
    Sul fronte valutario, nella regione c'è da segnalare che il dollaro neozelandese è scivolato dell'1% dopo che la banca centrale ha rilasciato commenti più accomodanti sull'inflazione mantenendo comunque la politica dei tassi invariata, come da attese degli analisti.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza