Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Althesys, possibile nel 2024 50% elettricità da rinnovabili

Althesys, possibile nel 2024 50% elettricità da rinnovabili

Produzione da fossili -17,4% nel 2023, da rinnovabili +20%

RIMINI, 28 febbraio 2024, 15:03

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

L'Italia già nel 2024 potrebbe arrivare al 50% della produzione elettrica dalle rinnovabili. E' la previsione che fa la società di consulenza nell'energia Althesys nel suo rapporto "Il governo del sistema, una strategia coordinata per le rinnovabili" presentato alla fiera delle fonti pulite Key di Rimini.
    La generazione termoelettrica nel suo complesso, pur coprendo ancora circa il 62% della produzione nazionale, nel 2023 è scesa del 17,4% rispetto all'anno precedente. Di contro, la generazione rinnovabile ha guadagnato terreno, con un +20% anno su anno, dovuta soprattutto al recupero di idroelettrico ed eolico.
    Nel medio termine, i prezzi delle principali fonti di energia sono previsti al ribasso, in particolare il gas, mentre quelli della CO2 al rialzo. Come conseguenza, anche il mercato elettrico osserva una tendenza ribassista nel lungo periodo.
    Parallelamente, i costi delle rinnovabili sono in salita, a causa dell'aumento dei prezzi dei materiali e del costo del capitale.
    I costi di investimento di eolico e fotovoltaico (Capex), dopo anni di costante discesa, a partire dal 2021 hanno visto una marcata inversione di tendenza, spinti dall'impennata dei costi dovuta alla crisi energetica e al difficile contesto geopolitico. Per l'eolico, nel 2023 i Capex medi sono tornati ai valori di oltre un decennio addietro, mentre nel fotovoltaico si avvicinano a quelli di cinque anni prima.
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza