Cultura
  1. ANSA.it
  2. Cultura
  3. Arte
  4. Apre la Biennale Antiquariato a Firenze, 80 gallerie e mecenati

Apre la Biennale Antiquariato a Firenze, 80 gallerie e mecenati

Fabrizio Moretti: "E' l'edizione della rinascita". Fino al 2/10

(ANSA) - FIRENZE, 24 SET - Si è aperta, prima a Palazzo Vecchio e poi col taglio del nastro a Palazzo Corsino, la 32/a edizione della Biennale Internazionale dell'Antiquariato (Biaf) a Firenze. La manifestazione, tornata in presenza dopo essere slittata di un anno a causa della pandemia, è in programma fino al 2 ottobre: ospiterà circa 80 gallerie con un nuovo allestimento a cura dell'interior designer, scenografo e regista Matteo Corvino.
    All'inaugurazione presenti, tra gli altri, il sindaco Dario Nardella, il segretario generale della Biaf Fabrizio Moretti, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e, ospite d'onore, Piero Chiambretti. "Una edizione della rinascita", come più volte evidenziato da Moretti. Tra le iniziative che animeranno le giornate della Biennale proiezione di anteprima di 'Eternal memories', primo docu-game al mondo che intende raccontare alle giovani generazioni l'arte antica attraverso un momento ludico. La Biaf è anche tradizione di mecenatismo con la donazione della pala d'altare di Durante Alberti, raffigurante la 'Trinità e i santi Andrea, Maria Maddalena e Cristina' da parte di Fabrizio Moretti e Eleonora e Bruno Botticelli, per commemorare la memoria dei loro rispettivi genitori, alla Cattedrale di Sansepolcro (Arezzo).
    Chiambretti si è detto "molto onorato di essere la 'madrina' di questa bellissima manifestazione" e poi ha scherzato: "Sarò la Chiara Ferragni della Biaf in risposta alla sua visita di qualche mese fa agli Uffizi - ha detto -. Ho tagliato finalmente un nastro dopo aver tagliato tanti capelli. Amo l'arte, amo questa città e ammirare tanti capolavori in una volta sola è veramente una grande emozione". (ANSA).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA


      In Collaborazione con

      Vai al sito del Maxxi

      Modifica consenso Cookie