Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

'Fermare il genocidio', sabato i sindacati di base in piazza

'Fermare il genocidio', sabato i sindacati di base in piazza

Protesta a Milano, annunciati scioperi e assemblee domani

MILANO, 22 febbraio 2024, 17:46

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

'Fermare il genocidio': questa la parola d'ordine della mobilitazione indetta dai sindacati di base raccogliendo l'appello dei 'Giovani Palestinesi'.
    All'iniziativa prendono parte Cub, Sgb, Usb, Sicobas, Adlcobas, Adlvarese, Confederazione Cobas, Sialcobas, Cobas Sardegna, Gpi, Udap, Api Clp, Sol Cobas e Clap. Domani si svolgeranno "per creare attenzione, informazione, coinvolgimento e partecipazione" scioperi, mobilitazioni, assemblee e iniziative varie, mentre sabato si terrà una manifestazione, a Milano, da piazza Loreto, con concentramento alle 14.30, a Piazza Duomo.
    "In questo momento, il movimento di solidarietà con il popolo e la resistenza palestinese - si legge in una nota - deve concentrarsi intorno alla richiesta del cessate il fuoco immediato, accompagnato dal ritiro dell'esercito israeliano da Gaza, dall'apertura di tutti i corridoi umanitari possibili per garantire il massiccio e necessario afflusso di aiuti umanitari, la liberazione degli ostaggi israeliani detenuti a Gaza in cambio della scarcerazione di tutti i prigionieri politici palestinesi, la fine delle incursioni dell'esercito israeliano in Cisgiordania e il blocco degli insediamento illegali dei coloni".
    "L'economia bellica - viene denunciato - sta crescendo con percentuali impressionanti, gli Usa primo produttore mondiale hanno venduto armi per 238 miliardi nel 2023 con un aumento del 56% rispetto al 22. Anche le industrie italiane con Leonardo stanno traendo grandi benefici da questa situazione mentre la spesa per esercito e armi in Italia nel 2024 toccherà i 24 miliardi oltre al fatto che è stata tolta l'Iva dalle armi.
    Tutti soldi che verranno tolti alle spese sociali, sanità, scuole, pensioni, salari, sussidi a chi ha bisogno".
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza