PNRR - Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza

  1. ANSA.it
  2. ANSA PNRR
  3. Basilicata
  4. Interventi per due impianti sportivi a Matera

Interventi per due impianti sportivi a Matera

Al borgo La Martella, per un totale di 2,5 milioni di euro

Redazione ANSA MATERA

(ANSA) - MATERA, 09 AGO - Due nuovi interventi per impianti sportivi al borgo La Martella di Matera con fondi del Pnrr. Lo ha reso noto l'amministrazione comunale specificando che "è stato pubblicato il decreto di approvazione del finanziamento, da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri a valere sui fondi Pnrr (Missione 5 Componente 2.3 Investimento 3.1 'Sport e Inclusione Sociale' - Cluster 1 e 2)".
    Nel marzo scorso, "a seguito della pubblicazione di un bando - è scritto nel comunicato - il Comune aveva aderito con due interventi, il primo (cluster 1) di ampliamento/nuovo impianto in adiacenza al campo di calcio esistente per un importo di 1,9 milioni di euro, l'altro (cluster 2) di riqualificazione e adeguamento dell'impianto di calcio esistente per un importo di 600 mila euro, per un totale di 2,5 millioni di euro".
    Con il primo intervento "si utilizzerà un'area adiacente il campo di calcio esistente, connotando ulteriormente quest'area sportiva, attraverso un nuovo impianto polivalente outdoor che ospiterà campi di pallacanestro/pallavolo, tennis, paddle". Il secondo intervento "mira a riqualificare l'area di pertinenza del campo di calcio in modo da ospitare anche partite di categorie superiori a quelle già ospitate (fino alla serie D).
    In tal senso è previsto un adeguamento della recinzione esterna, l'installazione di un sistema di videosorveglianza, la riqualificazione delle gradinate esistenti, dotandole di sedute individuali e sistemi di separazione degli spalti per settori.
    Fine dei lavori, come per gli altri progetti del Pnrr è il 2026".
    Per il sindaco della Città dei Sassi, Domenico Bennardi, il Pnrr "è una sfida importante e un'opportunità irripetibile, grande impegno profuso da assessori e uffici. Il piano nazionale di ripartenza e resilienza richiede un grande sforzo e l'impiego di risorse umane che purtroppo sono per la maggior parte sempre le medesime impegnate anche nell'ordinaria manutenzione ma anche nei grandi cantieri previsti (Duni, Piazza della Visitazione, Scuola Bramante, Quaroni ecc.), non sarà facile riuscire a completare tutto nei tempi previsti, anche per via delle recenti interdizioni e vicende giudiziarie ma rimaniamo fiduciosi e sereni di offrire il massimo impegno, d'altra parte - ha concluso il primo cittadino - questi bandi del Pnrr non torneranno più". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Leggi anche: