Se hai scelto di non accettare i cookie di profilazione e tracciamento, puoi aderire all’abbonamento "Consentless" a un costo molto accessibile, oppure scegliere un altro abbonamento per accedere ad ANSA.it.

Ti invitiamo a leggere le Condizioni Generali di Servizio, la Cookie Policy e l'Informativa Privacy.

Puoi leggere tutti i titoli di ANSA.it
e 10 contenuti ogni 30 giorni
a €16,99/anno

  • Servizio equivalente a quello accessibile prestando il consenso ai cookie di profilazione pubblicitaria e tracciamento
  • Durata annuale (senza rinnovo automatico)
  • Un pop-up ti avvertirà che hai raggiunto i contenuti consentiti in 30 giorni (potrai continuare a vedere tutti i titoli del sito, ma per aprire altri contenuti dovrai attendere il successivo periodo di 30 giorni)
  • Pubblicità presente ma non profilata o gestibile mediante il pannello delle preferenze
  • Iscrizione alle Newsletter tematiche curate dalle redazioni ANSA.


Per accedere senza limiti a tutti i contenuti di ANSA.it

Scegli il piano di abbonamento più adatto alle tue esigenze.

Crollo della gru a Torino, cinque rinvii a giudizio

Crollo della gru a Torino, cinque rinvii a giudizio

L'incidente nel 2021, morirono tre operai

TORINO, 28 febbraio 2024, 12:48

Redazione ANSA

ANSACheck

- RIPRODUZIONE RISERVATA

-     RIPRODUZIONE RISERVATA
- RIPRODUZIONE RISERVATA

Cinque rinvii a giudizio sono state disposti oggi a Torino per il crollo della gru nel cantiere di via Genova che il 18 dicembre 2021 costò la vita a tre operai. Il processo si aprirà il 4 dicembre. Gli imputati sono dirigenti e tecnici di aziende che si occupavano dei lavori. I familiari delle vittime sono stati risarciti, con una cifra complessiva di un milione e mezzo di euro, e hanno ritirato la costituzione di parte civile. 

Resta aperta la costituzione di parte civile di un automobilista di passaggio al momento del crollo, che riportò delle lesioni. Per lui comunque le trattative verso la definizione di un risarcimento sono definite "a buon punto".

Davanti ai cancelli del palazzo di giustizia si è raccolto un presidio del Coordinamento 12 ottobre, composto da "familiari di stragi, associazioni, comitati, realtà e attivisti sindacali", per portare solidarietà ai parenti e ai colleghi degli operai deceduti. Tra i presenti c'erano anche i familiari delle vittime di Viareggio.    
   

Riproduzione riservata © Copyright ANSA

Da non perdere

Condividi

O utilizza